Torino: Esultanza Glik, è bufera tra i tifosi granata

Pubblicato il autore: Beatrice Andreello Segui

Toro, cos’è successo?
Venerdì 22 gennaio, alle 20.45, si è giocato l’anticipo della 19esima giornata di Serie A e ad aprire il turno è stato proprio il Torino, in trasferta a Benevento, con il punteggio finale sul pareggio di 2-2. Ad entrambe le squadre, rispettivamente 17esima e 11esima in classifica, serviva una vittoria: al Torino per riscattarsi, dopo l’arrivo del nuovo allenatore Nicola, e accumulare punti per uscire dalla critica zona retrocessione, e al Benevento per mantenere la posizione a metà classifica e dichiararsi ancora in corsa per un eventuale aumento di posizione. La partita, iniziata male per il Torino, vede una superiorità sul campo del Benevento, che chiude il primo tempo sull’1-0 e che alla ripresa del secondo tempo raddoppia sul 2-0, con un goal di Lapadula. Torino che, qualche minuto dopo aver subito il goal giallorosso, accorcia le distanze, mettendo a segno un goal di Simone Zaza, che poi raddoppierà nei minuti di recuperi finali, aggiudicandosi un importantissimo 2-2 e un punto fondamentale per la squadra granata.
Ma cosa è stato a far scatenare questa reazione nei tifosi piemontesi?
A inizio primo tempo, dopo qualche minuto dal fischio d’inizio, Glik, ex capitano della squadra avversaria e adesso difensore del Benevento, porta in vantaggio i suoi, con un goal successivamente dichiarato non valido dal Var, con una conseguente esultanza, euforica, da parte del difensore giallorosso: tra i tifosi granata è bufera, mancanza di rispetto per una squadra con cui ha condiviso emozioni e carriera? Glik risponde così: “Nessuna mancanza di rispetto, l’avrei fatto non esultando“. Stessa situazione successa con Quagliarella, quando in squadra con i granata non esultò al goal dal dischetto contro il Napoli, sua ex squadra: dopo questo, non è più entrato nelle simpatie dei tifosi. Sarà lo stesso per Glik? Tra i tifosi, molte idee contrastanti: chi lo sostiene, scrivendo che “non è un’esultanza a farci dimenticare chi sei stato per noi” e chi è deluso, contrariato, dicendo che “esultando è come se avesse annullato tutti gli anni al Toro“. Come avranno preso, effettivamente, il gesto e le scuse del giocatore i tifosi torinesi?

Leggi anche:  "Pretendiamo le scuse da società, allenatore e squadra"
  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: