Roma, Rodrigues Fonseca: “Dzeko in campo dal 1′? Non ho ancora deciso”

Pubblicato il autore: Veronica Pecorilli Segui


Roma – Rodrigues Fonseca tecnico della squadra, alla vigilia della sfida contro l’Udinese allo stadio Olimpico, scioglie i primi dubbi sull’utilizzo del bosniaco Edin Dzeko. In conferenza stampa annuncia la presenza di Pau Lopez a protezione della porta: “Squadra organizzata con un allenatore bravissimo. Sarà una partita difficile, ma dobbiamo pensare che abbiamo preparato bene la partita e dobbiamo vincere“.

Rodrigues Fonseca: Dzeko mette in difficoltà il tecnico?

Fonseca alla viglia contro l’Udinese in conferenza stampa, dichiara: “Edin Dzeko si sta allenando bene, come anche Borja Mayoral. Vediamo domani la mia scelta. So che volete parlarne, ma le mie parole sono sempre le stesse“.  Oltre allo stato dell’attaccante vengono sciolti dubbi sulla questione Pau Lopez  e sull’assetto difensivo: “Non è solo questione dei difensori centrali, ma collettiva. Kumbulla ha avuto un problema in allenamento, devo parlare con i dottori. Se non giocherà Kambulla, Cristante è una soluzione. Mi piace avere questo tipo di giocatore, è molto intelligente e può giocare in diverse posizioni. So che giocherà con intelligenza, capisce cosa fare in ogni posizione“.

Leggi anche:  Venezia-Inter streaming OGGI LIVE e diretta tv Sky? Dove vedere Serie A

Condizioni di Pedro e El Shaarawy

A riguardo delle condizioni fisiche dei giocatori Pedro ed El Shaarawy le dichiarazioni di Fonseca sono le seguenti: “Pedro è pronto per giocare, El Shaarawy no perchè è stato fermo tanto tempo. Stiamo lavorando per farlo tornare a breve, ma la sua condizione non è ideale per giocare domani. Penso che El Shaarawy  sia un esterno. Non giochiamo con tre trequartisti. E’ intelligente e sicuramente si adatterà al nostro modo di giocare”.

Rodrigues Fonseca sceglie le due punte per il match?

In risposta Rodrigues Fonseca dichiara: “Sono io che lavoro con la squadra, che la preparo e deve capire come la squadra deve giocare. Se credo che in qualche momento la squadra deve giocare con due punte, lo farà. Ma la mia decisione non è in funzione di ciò che si dice e scrive. Sono io che decido quando e se giocare con due attaccanti“. Nei confronti di Tiago Pinto dichiara: “E’ arrivato poco tempo fa, ma sta facendo un lavoro importante. Penso che cambierà cose importanti per il futuro della Roma, ma dobbiamo pensare che si vedrà a lungo termine. Non ho dubbi“.

  •   
  •  
  •  
  •