Torino, “The Guardian” celebra Nicola: “L’operaio dei miracoli”

Pubblicato il autore: Giacomo Morandin Segui


Come fatto notare dal “Corriere Granata”, si è scomodato perfino il “The Guardian” per parlare della clamorosa rimonta del Torino di sabato a Bergamo contro l’Atalanta: il tabloid inglese titola un’intera pagina con “Nicola, the miracle-worker” cioè “Nicola, l’operaio dei miracoli”.
Il punto conquistato al Gewiss Stadium, partendo addirittura dal 3-0 per rimontare con i gol della nuova BBB, Belotti-Bremer-Bonazzoli è stato un capolavoro di grinta, concentrazione e fame di vincere.
E se questo risultato ha avuto eco perfino in Inghilterra, la patria del calcio, vuol dire che qualcosa di buono Davide Nicola dal suo arrivo a Torino, l’ha decisamente fatto.

“Nicola still knows how to work with miracles” e quel legame col Fila…

Si, Nicola sa già come lavorare per fare i miracoli. Il “Guardian” riporta le gesta del mister quando salvò il Crotone prendendolo a stagione in corso con 14 punti in 29 partite e portandolo alla clamorosa permanenza in Serie A, mantenendo la promessa di fare Crotone-Torino in bicicletta dedicandola al figlio morto a 14 anni, investito da un bus proprio mentre era in sella alla sua bicicletta.
Il quotidiano inglese inoltre si sofferma sul grande legame tra Davide Nicola e Torino: “La penultima tappa di quel personalissimo Giro d’Italia, lo portò ai cancelli dello Stadio Filadelfia, la casa del Torino. Il legame affettivo tra Nicola e la città fu evidente: accolto da centinaia di tifosi del Toro, quando ai tempi nessuno immaginava che il mister, un giorno, si sarebbe seduto sulla panchina granata”.

Leggi anche:  Venezia-Inter streaming OGGI LIVE e diretta tv Sky? Dove vedere Serie A

Il pareggio di Bergamo e l’enfasi di Nicola

Il merito della rimonta è della squadra, ma il “Guardian” giustamente analizza l’impatto di Nicola: “Il mister non nasconde la paura della squadra di fallire fino a pochi secondi prima della fine, ma la sua grinta è positiva. Per salvare un risultato dal 3-0, vuol dire che Nicola sa come lavorare per fare i miracoli. Quello di cui ha bisogno ora il Torino, è ricordarsi come vincere, per poi renderlo semplice: Nicola, the miracle-worker, knows how to do it”.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: