Caso Suarez, Ziliani attacca la Juventus: “Poi dicono che è troppo mandarla in Serie B. L’esame è una frode gigantesca”

Pubblicato il autore: Gaetano Masiello

Ziliani

Caso Suarez, Ziliani al veleno contro la Juventus. Il caso Suarez sta tenendo nuovamente banco in questi giorni e proprio oggi è emerso il video dell’esame farsa sostenuto da Luis Suarez a Perugia. Secondo gli investigatori il video è la prova lampante che l’attaccante uruguayano sapesse quanto prima le domande. Infatti attraverso questo video, è possibile vedere come Suarez sia in difficoltà con l’italiano e in diversi momenti traballa. In merito alla vicenda, su Twitter il giornalista Paolo Ziliani si è scatenato twittando contro la Juventus.

Esame farsa Suarez, Ziliani attacca la Juventus su Twitter

“È UNA FRODE GIGANTESCA”
“PER PREPARARE UN ESAME B1 IMPIEGHIAMO 5 QUADRIMESTRI”
“ESAME SUPERATO? L’HANNO PAGATO CARO”
Non lo dicono due anti-juventini, ma la coordinatrice dell’Istituto di cultura italiana a Barcellona e un suo professore contattati dall’avv. #Turco (#Juventus)

“Non parlava una parola d’italiano”. “Per passare il B1 ci vogliono oltre 2 anni di studio”. “Esame superato? O è una cazzata o l’hanno pagato caro” (Risposta: “La seconda che hai detto”).
Poi dicono che mandarla in B sembra troppo.
(Corriere Umbria, #Suarez, nuove testimonianze)

I nemici di #Lotito che festeggiano il suo aumento di pena (12 mesi d’inibizione) sbagliano: è una notizia luttuosa per lo sport perchè il reato della #Lazio, come quelli della #Juventus commessi nei casi #Suarez e #Superlega, meriterebbero punti di penalizzazione (a dire poco).

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Genoa: Blessin verrà esonerato, ecco i nomi dei sostituti