Dybala sulla Juve: “Anno negativo, Atletico Madrid grande società”

Pubblicato il autore: Alessandro Vescini Segui

Dybala Juve
Paulo Dybala ha parlato del suo momento alla Juve. Sulla piattaforma streaming Twitch, l’argentino ha rilasciato una lunga intervista al famoso streamer spagnolo Ibai Llanos analizzando la stagione: “Abbiamo la finale di Coppa Italia da giocare contro l’Atalanta e abbiamo vinto un trofeo contro il Napoli. Ovviamente stiamo parlando di un anno negativo perché lo scudetto lo vincerà l’Inter, mentre noi di solito siamo abituati a vincere. È un anno differente, ma abbiamo cambiato tanto, dall’allenatore ai giocatori. Speriamo di fare meglio il prossimo anno imparando dagli errori”.

Dybala e il calciomercato: lui pensa solo alla Juve

Paulo Dybala è la vittima sacrificabile della Juve in questi ultimi anni quando si parla di calciomercatoSu di lui ci sono diverse squadre europee, ma la scorsa estate uno dei club più vicini ad acquistare la Joya è stato l’Atletico Madrid. A riguardo Dybala ha commentato: “Morata viene da lì e mi ha parlato molto bene del club. Il pubblico è molto caldo e parliamo senza dubbio di una grande società”. Ma l’argentino in questo momento è focalizzato solo sulla Vecchia Signora. Obiettivo? Superare quota 100 goal in bianconero, come lui stesso ha dichiarato: “La pressione c’è sempre stata, non conta la maturità o l’età. La cosa più importante è essere forti mentalmente, è una cosa che non ti insegnano. Questo fa la differenza tra un buon giocatore e una stella. Ora sto sfidando Cristiano per arrivare a 100 goal con la Juve. A lui ne mancano tre, a me solo uno. Alla prossima partita contro la Fiorentina vediamo che succede. Intanto la gente ha votato per un’esultanza: mi dovrò toccare la pancia”.

Dybala o Ronaldo: chi tira le punizioni?

Dopo aver ribadito, ancora una volta, il suo amore per la Juve, Dybala spiega la situazione punizioni in casa bianconera. Dall’arrivo di Cristiano Ronaldo, la percentuale realizzativa da calcio da fermo è calata drasticamente. A riguardo, la Joya commenta: “Ci alleniamo sempre a batterle. A lui spettano quelle a sinistra, a me quelle a destra. Lui è talmente ossessionato dalla vittoria, vuole sempre vincere. Anche in allenamento e nelle partitelle. Non gli piace perdere e quando succede per qualche minuto è intrattabile”.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Serie A, dove vedere Salernitana Hellas Verona: diretta tv e streaming DAZN o Sky?