Il figlio di Pirlo si sfoga dopo gli insulti: “Mettetevi nei miei panni”

Pubblicato il autore: Alessandro Vescini Segui

pirlo insulti
È successo quello che non volevamo accadesse. Nicolò Pirlo, figlio dell’allenatore della Juventus, ha ricevuto insulti e auguri di morte dopo l’opaca prestazione dei bianconeri contro la Fiorentina. Questa storia andava avanti da mesi, in linea con i risultati ottenuti dalla Vecchia Signora, ma dopo il pareggio di Firenze ha ricevuto un messaggio che diceva: “Devi morire insieme a tuo padre”.

Insulti continui: lo sfogo di Nicolò Pirlo sui social

Il giovane ragazzo si è sfogato sul proprio profilo Instagram denunciando l’accaduto: “Io non sono una persona che giudica, non mi piace farlo, ognuno ha il diritto di poter dire ciò che vuole, sono io il primo a farlo e non vorrei mai che qualcuno mi togliesse la libertà di parola. I miei genitori mi hanno insegnato ad avere idee e soprattutto ascoltare quelle degli altri, ma credo che a tutto ci sia un limite e già da tempo questo limite è stato superato. Ho 17 anni e quotidianamente ricevo messaggi di questo genere. Non perché faccia qualcosa di particolare, ma solo perché sono il figlio di un allenatore che probabilmente, com’è giusto che sia, non può piacere. Questa sarebbe la mia “colpa” e la motivazione per la quale ogni giorno mi arrivano messaggi di augurata morte e insulti vari. Vorrei chiedervi di mettervi per un solo secondo nei miei panni e chiedervi come vi sentireste”.

 

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  La bomba di Pedullà: "Gattuso ad un passo dalla Juventus, poi però..."