Darmian: l’uomo della provvidenza per Antonio Conte

Pubblicato il autore: Giuseppe Visco


L’Inter batte il Verona in casa per 1-0 in una partita molto complicata, e, ancora una volta nel segno di Matteo Darmian. Minuto 65′: Antonio Conte sostituisce uno stremato Ivan Perisic e mette in campo Darmian. E sarà proprio l’esterno la mossa decisiva. A togliere le castagne dal fuoco è nuovamente Darmian al minuto 76′.

Uomo della provvidenza

Quando le cose si mettono male Darmian risponde presente. L’esterno arrivato in estate dal Parma (dopo un accordo preso già l’anno scorso con la società emiliana) non era stato accolto dai tifosi. Anzi. Il malcontento generale regnava attorno all’acquisto di Matteo Darmian, ritenuto dalla tifoseria un calciatore non adatto agli standard della società neroazzurra. Ed invece l’ex parmense sta facendo ricredere tutti. Con quello di oggi si porta a quota 3 reti in campionato, tutte in partite molto ruvide e in cui la compagine di Conte sembrava non riuscire a sbloccare il match: Genoa, Cagliari e oggi Verona.

Leggi anche:  Consigli Fantacalcio, i giocatori da acquistare all'asta di riparazione: ecco top e sorprese!

Acquisto fortemente voluto

Quello di Darmian è stato un nome che Conte ha subito fatto alla società, sicuro di poter contare sulla duttilità dell’esterno, utile sia in fase offensiva che difensiva. Ma Matteo Darmian sta sorprendendo tutti. Giocatore molto pulito e dedito alla causa, mai una parola di troppo e sempre pronto ad aiutare e sostenere il gruppo. Arrivato a Milano per una cifra inferiore ai 4 milioni di euro, Darmian sembra aver convinto davvero tutti, anche i tifosi che lo non lo avevano accolto con entusiasmo.

Questione rinnovi

Sembra imminente il rinnovo del Toro Lautaro Martinez mentre non si registrano novità riguardanti il rinnovo di Danilo D’Ambrosio ed alcune voci sembrano accostarlo al Milan. Stessa situazione per Ashley Young, con la società neroazzurra che sembrerebbe non avere intenzione di rinnovare il contratto di Young che a luglio spegnerà 36 candeline (a sinistra potrebbe giocare anche lo stesso Matteo Darmian). Voci dall’Inghilterra sembrano accostarlo al Watford, società in cui è cresciuto, mentre indiscrezioni italiane vedrebbero un timido accostamento del Milan per Young, individuato come pedina potenziale per far rifiatare Theo Hernandez.

  •   
  •  
  •  
  •