Milan, conferenza stampa Pioli: “Meritiamo la Champions, dobbiamo lottare fino alla fine”

Pubblicato il autore: Veronica Pecorilli

Milan conferenza stampa Pioli

Milan, conferenza stampa per il tecnico rossonero Stefano Pioli, si dichiara deciso e determinato nell’ottenere il passaggio in Champions League. L’obiettivo di domani sarà non fare nessun errore contro la Lazio di Simone Inzaghi, dopo la sconfitta con il Sassuolo è opportuno difendere più agevolmente i pali. Il tecnico del Milan afferma: “Meritiamo la Champions, dobbiamo lottare fino alla fine. La Lazio è forte. Ha un grande reparto offensivo con caratteristiche diverse. L’abbiamo già affrontata e battuta, ma con la Lazio sono sempre gare combattute ed equilibrate. Avremo comunque la determinazione e la voglia di fare una grande partita”.

 

Milan, conferenza stampa Pioli: Champions meritata

La meritiamo, ce l’hanno detto queste 32 partite. Siamo stati più forti di tutti tranne dell’Inter. Ora dobbiamo giocarci nelle ultime sei giornate le nostre ambizioni e il nostro grande obiettivo. Non siamo stati fortunati per la posizione che occupiamo. E dobbiamo meritarci fino alla fine questa posizione“.

Spareggio Champions
E’ uno spareggio. Gli scontri diretti valgono doppi. E noi ne abbiamo tre. La Lazio è indietro nel punteggio e sia per loro che per noi sarà una gara importante per il nostro e il loro futuro. Se vincessimo, lo scontro diretto ci farebbe fare uno scatto in avanti ancora più importante“.

Stato dei giocatori 
Ibra sta meglio, ma non sarà della partita domani. Dovrà rientrare col Benevento. Mario e Leao si giocano il posto in attacco. Mandzukic sta meglio e ha le caratteristiche giuste per darci un apporto importante nell’area avversaria“.

Leggi anche:  Consigli Fantacalcio, i giocatori da acquistare all'asta di riparazione: ecco top e sorprese!

Un fallimento senza Champions?

Non dobbiamo ragionare in questa direzione. Abbiamo dimostrato di essere forti e dobbiamo farlo fino alla fine. Sapevo che sette squadre erano in lotta per questo obiettivo e chi non riuscirà ad arrivarci alla fine rimarrà deluso“.

Match contro la Lazio
La Lazio è forte. Ha un grande reparto offensivo con caratteristiche diverse. L’abbiamo già affrontata e battuta, ma con la Lazio sono sempre gare combattute ed equilibrate. Avremo comunque la determinazione e la voglia di fare una grande partita“.

Post Sassuolo
Alleno un gruppo molto intelligente. Tutti sappiamo quanto è importante la prossima gara e determinante le prossime sei partite. Abbiamo parlato poco del Sassuolo e ci siamo concentrati sul futuro. Anche perché se dovessimo rigiocare col Sassuolo altre cento volte, non perderemmo più“.

Quota 80 punti per la Champions
Pensavo da 75 punti, ma non facciamo tabelle. Ora è bene concentrarsi su ogni singola partita per dare il massimo“.

Rischio braccino
La paura se l’affronti scappa. Se invece scappi tu, la paura ti viene dietro. Noi abbiamo un motto: ‘Se vuoi, puoi’. E noi vogliamo“.

Theo Hernandez
Theo sta meglio e ieri si è allenato in parte con la squadra. Se oggi fa una seduta intera, domani sarà a disposizione per la Lazio“.

Leggi anche:  Consigli Fantacalcio, i giocatori da acquistare all'asta di riparazione: ecco top e sorprese!

Attacco pulito alla porta
E’ il nostro problema nelle ultime gare. Ci stiamo lavorando. Serve più lucidità e precisione tecnica. Dobbiamo essere più pericolosi per la mole di gioco che stiamo costruendo“.

Milan, conferenza stampa Pioli: condizioni di Alessio Romagnoli

Sta meglio e si sta allenando con continuità. Ieri ha avuto un piccolo problemino Tomori e vediamo se toccherà a lui. Ma decideremo nelle prossime ore“.

Rivali per la Champions
I nostri diretti rivali sono tutti molto forti. Ma finora noi siamo riusciti a stare davanti a tutti loro. La squadra è determinata e vogliosa e vuole reagire subito alla brutta sconfitta non meritata col Sassuolo. Ora conta solo questo finale di campionato“.

Zlatan Ibrahimovic
Ha alzato il livello di intensità e la qualità degli allenamenti. Ha aiutato tutti a crescere. I suoi compagni sono stati bravi a seguirlo, crescendo con costanza e volontà. Siamo diventati una squadra di alto livello che si sta giocando una posizione importante in un campionato molto difficile“.

Un Milan in affanno?
La stanchezza fisica non c’è. Mercoledì abbiamo fatto un’ottima prova fisicamente parlando, lo dicono i dati. Dobbiamo essere più efficaci nell’ultima parte di campo e dobbiamo migliorare sicuramente se vogliamo far bene nelle ultime sei gare. Era difficile immaginare che potessimo mantenere il ritmo di inizio stagione. In alcuni momenti abbiamo anche portato a casa più punti di quanto meritassimo. Ora però non conta più nulla. Quello che conta è che siamo lì e possiamo dimostrare i nostri valori nelle prossime sei gare“.

Leggi anche:  Consigli Fantacalcio, i giocatori da acquistare all'asta di riparazione: ecco top e sorprese!

Leao prima punta
Il progetto Leao va avanti indipendentemente dal ruolo. Cresce e migliora. E’ giovane e ha poca esperienza. Stabilire quello che sarà il suo ruolo finale ora è difficile. Si valuterà strada facendo“.

Cosa funziona nel Milan adesso
Con la Lazio sarà un crash-test, ma ne abbiamo superati tanti nell’ultimo anno e mezzo. Anche nella sconfitta di mercoledì abbiamo imparato. Sapevamo che i risultati sarebbero arrivati passando anche dalle difficoltà. Ma abbiamo dimostrato di avere qualità e vogliamo tirarle fuori fino alla fine“.

Recupero palla col Sassuolo
E’ stata la gara in cui abbiamo recuperato più palloni nella metà campo avversaria. Ma a volte dipende dall’atteggiamento degli avversari. E’ stata una partita evoluta dal punto di vista tattico“.

Milan col 4-4-2
Quando avevamo la palla era un 4-2-2-2, senza palla abbiamo giocato con il 4-4-2 . Prepariamo ogni singola partita per esaltare le nostre qualità e mettere in difficoltà gli avversari, quindi le posizioni in campo cambiano. I nostri giocatori sanno conoscere gli spazi e questo è importante“.

  •   
  •  
  •  
  •