Serie A, verso il finale: cosa succede in caso di arrivo a pari punti?

Pubblicato il autore: Anna Rosaria Iovino


Il campionato di Serie A è quasi al termine, mancano 5 giornate alla fine. Dalla seconda posizione della classifica alla sesta i punti di differenza sono davvero pochi  e potrebbe succedere di tutto. Alla fine della 33esima giornata, ritroviamo Milan, Juventus e Napoli con lo stesso numero di punti (66). Ma cosa succede in caso di arrivo a pari punti a fine stagione?

Serie A, ecco come si procede in caso di arrivo a pari punti

Il 23 maggio si giocherà l’ultimo match di questo campionato “particolare”: senza tifosi allo stadio, tante difficoltà per tutte le società sotto vari aspetti, dai problemi fisici continui dei giocatori a quelli economici. L’Inter, con un bel vantaggio accumulato sulle altre, vola dritto verso lo scudetto, ma dalla seconda posizione alla sesta i punti di differenza sono pochi e potrebbe ancora succedere di tutto. Il Milan, dopo mesi in seconda posizione, si ritrova, oggi, in quinta posizione, surclassato dall’Atalanta. Lazio e Roma hanno mollato sempre do più. Tra le due soprattutto la Roma difficilmente potrà recuperare posizioni importanti.

Leggi anche:  Calciomercato Salernitana: doppio interesse per due giovani della Roma, l'ultimo è un nome a sorpresa

Milan, Juventus, Napoli e Atalanta viaggiano quasi tutte alla pari, ecco i criteri utilizzati per stabilire chi avrebbe la meglio in caso di arrivo a pari punti. La classifica Avulsa. Come primo criterio c’è quello di valutare i punti negli scontri diretti; per poi passare ai gol negli scontri diretti e la differenza di reti in generale. In caso di equilibrio della differenza di reti delle squadre deciderebbe il numero di gol fatti, nel caso fosse necessario, a causa di parità, si procede con il sorteggio.

  •   
  •  
  •  
  •