I top club europei puntano i gioielli dell’Inter

Pubblicato il autore: Giuseppe Visco Segui


L’Inter si prepara a festeggiare in campo la vittoria dello scudetto dopo le feste sui social. L’allenatore neroazzurro ha già pronto un turnover abbastanza ampio con Ranocchia, Sensi, Darmian, Sanchez e D’Ambrosio probabilmente titolari. Ma restano alcune questioni da discutere, soprattutto in ambito societario.

Inter: tempo di riflessioni

Negli ultimi giorni rimbalzano voci che accostano i gioielli neroazzurri ai top club europei. Dopo le difficoltà finanziarie emerse negli ultimi mesi, a farne le spese potrebbe essere qualche pedina fondamentale dello scacchiere di Conte. Voci dalla Germania accostano Hakimi al Bayern Monaco, per una cifra non inferiore ai 75 milioni di euro: da Milano si registra una smentita netta. La società non si siederà a tavola per trattare l’esterno marocchino. Altro tema caldo è Lautaro Martinez. Dopo gli interessamenti dell’anno scorso del Barcellona (che sembrava pronto a pagare la clausola rescissoria dell’argentino), sembra che ora sia il Real Madrid ad essere interessato al bomber. Il “Toro” è in trattativa per il rinnovo e l’Inter sembrerebbe essere vicina alla chiusura per una cifra vicina ai 5 milioni all’anno con cancellazione della clausola. Anche le voci su Lukaku aumentano di giorno in giorno, con tutti i top club della Premier pronti ad accogliere Big Rom. Il numero 9 neroazzurro, nel frattempo, giura fedeltà alla causa neroazzurra: niente da fare per City, Chelsea e Arsenal.

Leggi anche:  Bologna-Arnautovic c'è l'accordo: per la difesa uno tra Lyanco e Benatia

Sliding doors

Oltre ai nomi in uscita sono anche molti quelli per il mercato in entrata. Innanzitutto la questione portiere. Dopo quasi un decennio sembrerebbe che la società è alla ricerca di un nuovo numero 1, dopo le difficoltà mostrate da Handanovic quest’anno. Sfumato Gulacsi, che ha rinnovato oggi col Lipsia, i nomi più caldi sono quelli di Silvestri del Verona (l’alternativa più economica) e Musso dell’Udinese. Il primo arriverebbe a Milano per una cifra sui 10 milioni di euro, per il secondo ne servirebbero almeno 25. Senza dimenticare Radu, che potrebbe essere valutato come portiere titolare. Si parla di un altro calciatore del sorprendente Verona di Juric come possibile innesto per Conte: Antonin Barak. Dopo essere stato acquistato per 6 milioni dall’Udinese ha oggi una valutazione sui 15 milioni di euro e potrebbe rappresentare un alternativa al deludente Vidal (si parla per lui del Marsiglia).

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: