Serie A, i club chiederanno lo slittamento degli stipendi alla FIGC

Pubblicato il autore: Anna Rosaria Iovino Segui


I club di Serie A sono serie in difficoltà
, purtroppo già da tanto tempo, e a causa della crisi generata dalla pandemia da Covid-19. Sono stati messi in atto piani per far fronte alle problematiche della recessione economica, infatti le società hanno deciso di chiedere alla FIGC lo slittamento delle mensilità.

Serie A, la richiesta alla FIGC

L’ipotesi sul tavolo, emersa nell’assemblea delle società di ieri, è di chiedere lo spostamento delle scadenze per le ultime quattro mensilità della stagione 2020/21. Si tratta dei mesi di marzo, aprile, maggio e giugno. La mensilità di marzo passerebbe tra maggio e giugno; aprile andrebbe da giugno a luglio; maggio da giugno a dicembre e infine giugno, che passa da settembre a dicembre. Inoltre c’è anche in corso l’idea di chiedere ai giocatori di tagliare due mensilità, dovrebbe poi partire una trattativa con l’AIC.

Leggi anche:  Buffon al Parma, il commento di Bargiggia: "Mi fa tristezza, la sua storia non ha senso"

Tali richieste non sono soltanto delle idee, sono strategie ben definite ed è stato già deciso come agire, tant’è che questi piani verranno presentati con ufficialità al prossimo Consiglio Federale che si terrà lunedì 17 maggio 2021. L’unico modo per riuscire a respirare un po’ dal punto di vista economico è di gestire alla meglio gli stipendi. I club italiani, aiutati anche dai propri giocatori e della FIGC, potranno venirne fuori.

  •   
  •  
  •  
  •