Striscione-Verona, club non sanzionato dalla giustizia sportiva

Pubblicato il autore: Enzo Palo

striscione-VeronaIl caso striscione-Verona nato dalla frase shock esposta dai tifosi gialloblù contro Napoli, al momento non porterà sanzioni al Verona. Secondo quanto riportato da LaPresse, il club scaligero momentaneamente ‘salvato’ dalla giustizia sportiva, rischia pesanti provvedimenti a causa dei cori razzisti intonati allo Stadio Bentegodi.
Sull’episodio gli ispettori federali della FIGC hanno messo a conoscenza il giudice sportivo. Considerando il fatto che il Verona nell’ultimo anno è già stato punito per cori discriminatori, è alta la probabilità della chiusura di uno o più settori dello stadio. Il club gialloblù potrebbe evitare la sanzione, qualora collaborasse attivamente con le forze dell’ordine nell’individuare i responsabili dei cori.

Caso striscione-Verona: indaga anche la Digos

Se da un lato la giustizia sportiva non ha emesso sanzioni al Verona, dall’altro lato è invece a lavoro la Digos per trovare i responsabili e punirli con il Daspo (pena minima – ndr).
Sulla triste vicenda è intervenuto anche Malagò. Il Presidente del CONI ha dichiarato: “Si rimane senza parole, allibiti. Mi sembra che ci sia stato un coro unanime anche della stessa società, e della città di Verona, un forte segnale di disprezzo nei confronti di chi ha, appunto, avuto disprezzo di quello che sta succedendo in Ucraina”.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Serie A, il numero uno del club tuona: "Il calcio è malato dall'alto"