Inter, Gosens scalpita: il tedesco vuole ritrovare la titolarità perduta

Pubblicato il autore: Mattia Passariello


Nell’Inter tornata a vincere e convincere c’è ancora un punto interrogativo: quel Robin Gosens acquistato nel gennaio scorso dall’Atalanta come un big e finito a fare la riserva di Federico Dimarco. Con il tedesco in crescita, per Inzaghi adesso i dubbi di formazione aumentano: chi sarà il padrone della fascia sinistra nerazzurra?

Inter, Gosens alla riscossa

Il gol a Barcellona nel finale della gara di Champions League in Catalogna ha restituito a Gosens parte di un’autostima che sembrava ormai perduta. In un inizio di stagione condizionato dal tentativo di riprendere quota dopo un lungo e fastidioso infortunio, l’ex atalantino non è mai davvero tornato ai livelli del passato. Tanto da finire nell’ombra di Dimarco, apprezzato da Inzaghi per il piede educato (a dispetto di abilità difensive non proprio eccelse).

Leggi anche:  Inter-Salisburgo 4-0, magia a Malta! Mkhitaryan scatenato, segnano anche Acerbi e Carboni

In un’intervista dopo il Camp Nou, Gosens ha candidamente ammesso di soffrire la situazione attuale – ma ha contemporaneamente rilanciato la sfida. E ieri, entrato nuovamente a gara in corso contro la Salernitana, ha incassato i numerosi attestati d’affetto di San Siro. Lo stadio ha infatti salutato con applausi ogni suo tentativo (anche infruttuoso) nel match contro i campani.

Ciò che conta di più è che il nazionale tedesco stia ritrovando finalmente la condizione fisica che ci si attende da un giocatore come lui. Per Inzaghi adesso i dubbi di formazione aumenteranno, ma è un problema che tutto l’ambiente Inter si augurava di tornare ad avere.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: