Lukaku vola in Belgio per le cure: nazionale e Inter in apprensione

Pubblicato il autore: Mattia Passariello


Romelu Lukaku
si è fermato ancora. I problemi muscolari che affliggono l’attaccante belga ormai da due mesi si sono riacutizzati immediatamente dopo il rientro in campo (con gol) contro il Viktoria Plzen in Champions League. Il comunicato interista di domenica scorsa ha riacceso la spia rossa dell’allarme. Il centravanti ha deciso di volare in patria per accelerare le cure, con il Mondiale che incombe. Ma l’Inter quando lo rivedrà in campo?

Lukaku in Belgio per le cure: Inter in ansia

I nerazzurri non hanno praticamente usufruito delle prestazioni dell’ex Chelsea per tutta la prima parte di stagione. Tornato a Milano in prestito dai londinesi, il bomber nerazzurro è rimasto ai box per un problema muscolare che sembrava non grave e che ha finito invece per protrarsi molto a lungo. Il giocatore tiene moltissimo a giocare i Mondiali che partiranno a breve, nei quali sarà la stella indiscussa dell’attacco belga. Ma anche l’Inter ha bisogno di ritrovare il suo gigante in attacco, nonostante le prestazioni encomiabili di Edin Dzeko e Lautaro Martinez, senza dimenticare Joaquin Correa. La stagione è lunga e ricca di partite ravvicinate: non è da escludere che la Beneamata torni sul mercato a gennaio per cautelarsi con un’altra punta.

Leggi anche:  Marek Hamšík ritorno al Napoli per vincere lo scudetto? De Matteis: "Sarebbe meritatissimo"

Prima della sosta, i nerazzurri affronteranno Juventus, Bologna e Atalanta in campionato. Tre partite fondamentali per rientrare a pieno titolo nella corsa al tricolore. Molto difficile, quasi impossibile, che Lukaku riesca a recuperare anche solo per la gara contro i bergamaschi. Con ogni probabilità, dunque, l’Inter lo rivedrà nel 2023, sperando che ai Mondiali tutto fili liscio a livello fisico per il belga. La società vorrebbe trattenerlo anche a fine stagione, dato che non rientra più nei piani del Chelsea. Anche il giocatore stesso vorrebbe restare, ma l’Inter vuole garanzie fisiche e i prossimi mesi saranno decisivi in tal senso.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: ,