F1, il punto dei team dopo i test del Bahrain

Pubblicato il autore: Mattia DElia Segui


In Bahrain sul circuito di Sakhir le dieci monoposto del Mondiale 2021 di F1 hanno fatto delle prove e ci hanno regalato alcune sorprese. La prossima stagione partirà il weekend del 28 marzo, proprio in Bahrain, e durante i test Mercedes e Red Bull hanno confermato di essere le favorite. Buone sensazioni in casa Ferrari: la scuderia di Maranello ha fatto un passo in avanti rispetto la scorsa stagione ma non è, al momento, in grado di competere per il Mondiale. La Rossa si troverà nel gruppo insieme a McLaren, Aston Martin, Alpine, AlphaTauri, Alfa Romeo e Williams. La nota deludente è l’Haas. La scuderia americana si è candida ad occupare le ultime posizioni in griglia. Ecco di seguito l’analisi, di ogni team di F1, dopo i test invernali.

Per i risultati dei giorni di test clicca qui ( Day-1, Day-2, Day-3).

F1 – Il punto dei team

Mercedes

La scuderia britannica resta la favorita per il titolo mondiale, ma durante i test hanno dimostrato alcuni problemi di affidabilità. All’interno della scuderia meglio Bottas di un Hamilton in difficoltà con il bilanciamento della macchina. Nulla che non si possa risolvere per il sette volte campione del mondo.

Red Bull

La scuderia austriaca si presenta al Mondiale 2021 come una grandissima contendente al titolo. Durante i test ha dimostrato di avere velocità e di aver fatto un grande passo rispetto alla scorsa stagione. Ottimo Max Verstappen mentre da vedere Sergio Perez al primo anno in una grande scuderia.

Ferrari

Passi avanti, rispetto alla scorsa stagione, per la scuderia di Maranello: più potenza, più guidabilità e più affidabilità. Rimane solamente qualche dubbio sulla gestione gomme durante gli stint più lunghi. Obiettivi? Fare meglio del sesto posto della scorsa stagione.

McLaren

La scuderia britannica è in una fase di crescita dopo un’ottima stagione nello scorso mondiale. In questa stagione il motore Mercedes sembra avergli dato il passo in più per pensare di competere con le grandi scuderie. Da vedere all’opera la coppia con tantissimo potenziale: Ricciardo-Norris.

Aston Martin

Una delle pretendenti per essere la terza forza del mondiale (insieme a McLaren, AlphaTauri, Alpine e Ferrari) con tantissime potenzialità nella coppia Vettel-Stroll. Unica pecca al momento sono i problemi di affidabilità evidenziati nei test.

AlphaTauri

La scuderia di Faenza è un altro team che potrebbe andare forte. Il rookie giapponese Yuki Tsunoda ha dimostrato di avere velocità mentre Gasly proverà a confermare le grandi prestazioni della scorsa stagione. Anche questa scuderia potrebbe lottare per il terzo/quarto posto del mondiale.

Alfa Romeo

Grandi passi in avanti per la scuderia motorizzata Ferrari. Ottimo lavoro da parte degli ingegneri e dei tecnici per migliorare la Power Unit che ha deluso nella scorsa stagione. Soddisfatti anche i due piloti: Kimi Raikkonen e Antonio Giovinazzi.

Alpine

La scuderia francese sembra essere migliorata rispetto allo scorso anno. Attesissimo il ritorno in pista di Fernando Alonso, che sicuramente sarà indispensabile sia fuori che all’interno del box ex-Renault.

Williams

Grandissima crescita, almeno quella vista durante i test, della scuderia con sede a Grove. Da vedere le prestazioni dei talentuoso George Russell con una monoposto più competitiva rispetto alle ultime stagioni.

Haas

Passi indietro rispetto alle scorse stagioni per la scuderia americana che lancerà Mick Schumacher nel mondo della Formula 1. La scuderia sarà composta dalla coppia di rookies Schumacher-Mazepin e rischia di rivelarsi l’ultima della classe.

  •   
  •  
  •  
  •