Leclerc: “Non siamo riusciti a massimizzare tutto il potenziale”

Pubblicato il autore: Vincenzo Palumbo

leclerc

Charles Leclerc è pronto a ricaricare le batterie in vista della seconda parte della stagione. Sulle possibilità di vittoria del campionato di Formula 1 il monegasco non si sbilancia (al momento Verstappen sembra irraggiungibile) e alla BBC ammette le sue colpe: “Non sono uno che cerca scuse: ammetto gli errori, e da lì imparo. Gli errori fanno parte del percorso, dobbiamo analizzarli e migliorare”. Ad ogni modo il pilota della Ferrari si dichiara entusiasta per la ritrovata competitività della scuderia di Maranello: “Prima di tutto è stato fantastico vedere che finalmente siamo tornati a lottare per le vittorie. Ma non siamo riusciti a massimizzare tutto il potenziale. Nella seconda parte di stagione spingerò al massimo, le ultime gare sono state un po’ difficili”.

Leclerc: i suoi obiettivi sono diversi da quelli di Binotto

Charles Leclerc non si sofferma troppo a parlare del suo rapporto con il Team Principal della Rossa ma afferma: “Quando inizi la stagione, è naturale fissare degli obiettivi. Ma come pilota, devi essere ovviamente ottimista. Capisco Mattia (Binotto, ndr), che deve essere realistico e razionale quando parla, ma di mio ho degli obiettivi personali. E in tutte le stagioni di F1 che ho completato vi assicuro che non sono stati sempre realistici, ma è il mio modo di approcciare le cose. In 2020 o 2021, anche se la macchina non era a questi livelli, pensavo sempre di poter vincere le gare e ho fatto di tutto per raggiungere questo obiettivo. Vincere è ciò che mi motiva dalla mattina alla sera. Ma capisco chiaramente gli obiettivi di Mattia”.

  •   
  •  
  •  
  •