WTA Miami 2018, Danielle Collins sorprende tutti e vola in semifinale. Venus Williams, la sua corsa si ferma ai quarti [Video&Hilights]

Pubblicato il autore: Diletta Barilla Segui

Niente da fare per Venus Williams, il suo torneo si ferma ai quarti di finale. Sorrisi per Danielle Collins che, contro ogni pronostico, sconfigge la numero 8 del mondo e conquista la semifinale.

Venus Williams VS Danielle Collins. Chi pensava che per Venus Williams sarebbe stato tutto facile si sbagliava di grosso. A sorpresa la campionessa viene sconfitta con un sonoro 6-2, 6-3 che non lascia possibilità di appello. Meno di un’ora e mezza è durata la partita con la Collins che, non solo si aggiudica questo match tutto a stelle e strisce, ma vola in semifinale dove, ad attenderla, ci sarà Jelena Ostapenko.

Favola. I sogni son desideri, di felicità …. Tu sogna fermamente, dimentica il presente e il sogno realtà diverrà” non ci sarebbe – anzi non c’è – colonna sonora migliore che quella del cartone Disney, Cenerentola, per raccontare la favola di Danielle Collins. Lei che è stata costretta a rimandare il suo debutto tra le campionesse per motivi economici ma che non si è mai arresa e ha continuato a giocare per inseguire il suo obiettivo. E adesso che tra le grandi ha dimostrato di poter dire tranquillamente la sua, non vuole fermarsi qui.

Percorso. Passo dopo passo – o forse meglio colpo dopo colpo – la Collins ha costruito la sua scalata verso il successo. Dopo le tante wild card arrivate dagli organizzatori dei vari tornei, a Miami è stata costretta a partire dalle qualificazioni. Dopo aver battuto – tra le tante – anche l’idolo di sempre Venus Williams, è davvero autorizzata a sognare in grande. Nel frattempo si gode il montepremi conquistato fino ad ora che già ammonta a più del doppio di quanto avesse mai guadagnato in tutta la sua carriera.

Provaci ancora Venus. Venus William, siamo sicuri, non si arrenderà certo di fronte a due uscite premature nei tornei giocati “in casa”. Se agli Indian Wells fu fatale la semifinale, a Miami è il turno precedente a giocare brutti scherzi alla più grande delle sorelle Williams. La stagione è ancora lunga, la forma fisica è buona, quella mentale non è stata mai messa in discussione e sicuramente Venus ha ancora voglia di vincere tornei prima di dedicarsi a tempo pieno al suo nuovo ruolo di zia della piccola Olympia Alexis Ohanian.

Semifinale. Questa sera alle 19 ore italiane, si disputerà la prima delle due semifinali. In campo la statunitense Sloane Stephens che affronterà Viktoryja Azaranka. Danielle Collins, l’altra tennista padrona di casa scenderà in campo nella notte di venerdì, alle 3, contro la detentrice del titolo del Roland Garros, Jelena Ostapneko.

Finale. Dai due match dello Stadio si sapranno i nomi delle giocatrici che si affronteranno per la conquista del titolo di questo torneo. Gli americani sognano una finale tutta nazionale tra Danielle Collins e Sloane Stephens. Entrambe classe 1993, potrebbero essere loro il futuro del tennis statunitense.

Futuro. Il tennis americano, almeno dal lato femminile, può continuare a considerarsi un movimento in grande crescita. A Venus Williams in stato di grazia nonostante l’età e qualche sconfitta di troppo alle spalle e Serena Williams rientrata dopo la maternità ma con l’obiettivo di ritornare ai suoi livelli e riprendersi il primato del ranking mondiale, si aggiungono Sloane Stephens e Danielle Collins, splendide venticinquenni (con la Collins che compirà gli anni a dicembre) pronte a ereditare il testimone dalle regine indiscusse del tennis: le sorelle Williams.

  •   
  •  
  •  
  •