Lippi: “La Juventus aspetta la fine di tutte le competizioni europee per il prossimo allenatore”

Pubblicato il autore: Francesco Rossi Segui


Tanti nomi ma nessuna certezza. La panchina più desiderata d’Italia è ancora vacante, ma secondo l’ex tecnico della Juventus, Marcello Lippi, i bianconeri avrebbero già le idee chiare. I più importanti giornali e tv italiane, danno come maggiori candidati i due ex laziali Simone Inzaghi e Sinisa Mihajlovic, ma stando a quanto dichiarato da Lippi ai giornalisti presenti alla premiazione Hall of Fame indetta dalla FIGC, i bianconeri preferiscono attendere:

“Non credo che la Juventus non abbia già pronto un sostituto. Probabilmente stanno aspettando la fine di alcune competizioni”. Insomma secondo l’ex CT campione del mondo, la società torinese avrebbe già ben chiaro il nome del successore di Allegri. Dunque, potrebbe essere un tecnico non proveniente dalla Serie A attuale, ma dall’estero. I nomi sono tanti e possono variare da Antonio Conte – liberissimo e in cerca di una squadra – a Pochettino.

potrebbe interessarti ancheItalia-Brasile Femminile streaming e diretta tv in chiaro? Mondiali, dove vedere il match oggi 18 giugno

L’argentino – che disputerà la finale di Champions League con il Tottenham il prossimo 1 giugno – si è lasciato andare in conferenza stampa una dichiarazione riguardante il suo futuro, ammettendo di non essere certo di rimanere con gli Spurs indipendentemente dalla vittoria in Europa. Il nodo è l’alto ingaggio e la clausola rescissoria che lo lega agli inglesi, che ammonta a 30 milioni. Altra ipotesi estera, ma poco probabile visti i vecchi rancori con la curva juventina, è quella di Jose Mourinho. Il portoghese ha un cattivo rapporto con le squadre italiane di alto blasone, essendosi esposto un po’ troppo provocatoriamente verso le tifoserie avversarie. Gli insulti da parte dei tifosi bianconeri a Old Trafford e a Torino verso di lui, sono stati pesanti tanto da scatenare una brutta reazione dell’allenatore a fine gara.

potrebbe interessarti ancheCarolina Morace a SN:”Possiamo tornare dal mondiale con molte stelle. In Italia servono manager competenti e la rimozione del tetto salariale”

Il toto allenatore in casa Juventus è dunque ancora aperto, ma secondo il Marcello nazionale – impegnato al momento con la sua Cina – non sarà un tecnico proveniente dalla nostra Serie A.

notizie sul temaJuventus-Napoli non solo in campo, tra tradimenti e cori ‘ngratiSarri-Juventus, “Dai diamanti non nasce niente…”Inter, Kovacic freme per tornare in Italia
  •   
  •  
  •  
  •