Serie A, scatta l’ora del Black Friday. La lista dei giocatori in saldo

Pubblicato il autore: Masi Vittorio Segui

Ricorrenza americana oramai presente anche qui da noi, il Black Friday si fa largo anche in Serie A. Diversi i giocatori che fino a poco tempo fa sembravano incedibili, e che ora si trovano addosso il cartellino con su scritto ‘saldo’ piuttosto che ‘occasione’. C’è chi non ha convinto, chi è partito bene ma poi si è perso, o chi semplicemente non riesce più a trovare spazio e sogna nuova lidi. Vediamo i cinque più interessanti.

Alessandro Florenzi: alla nona stagione in giallorosso, il jolly romano sta faticando non poco a trovare posto nell’undici ideale di Paulo Fonseca. Fra qualche acciacco di troppo e l’acquisto di Spinazzola, Florenzi ha già collezionato diverse panchine in quest’avvio di stagione. Dietro l’angolo c’è un Europeo a cui il giocatore non vuole assolutamente rinunciare, e questo desiderio potrebbe portare lo stesso a prendere la decisione di spostarsi a gennaio da Roma per poter giocare con più continuità. Due squadre stanno alla porta, la Fiorentina, dove Florenzi troverebbe Montella, pronto schierarlo anche come esterno d’attacco in un tridente assieme a Ribery e Chiesa, e la Sampdoria. Massimo Ferrero non ha mai nascosto il desiderio di portarlo a Genova, dove troverebbe un altro romano, Claudio Ranieri.

Emre Can: il turco ha già manifestato più volte il suo malumore a Torino, soprattutto dopo l’annuncio della sua esclusione dalla lista Champions. Protagonista la scorso anno, con anche quattro reti al suo attivo, con l’approdo di Maurizio Sarri alla Juventus il centrocampista ha collezionato fin qui a mala pena cinque presenze in Campionato. Difficile prevedere cosa possa accadere da qui a breve, ma trattandosi di un affare a costo zero nel 2018, i bianconeri potrebbero cederlo per ricavarne una plusvalenza. La volontà è quella di evitare di trovarsi escluso anche dalla lista del Joachim Low, ct della Nazionale tedesca.

Franck Kessié: rispetto ad Emre Can, l’ex centrocampista atalantino ha collezionato qualche presenza in più in Campionato, ma a preoccupare l’ivoriano è la tendenza delle ultime settimane che lo ha visto partire spesso dalla panchina. Rispetto a mister Giampaolo, Stefano Pioli lo vede meno nel suo Milan, ma la Società non può permettersi di veder così deprezzare un suo giocatore pagato ben 28 milioni di euro non più di tre anni fa. Offerte concrete non ne sono ancora arrivate, ma non è da escludere l’ipotesi che Kessié venga ceduto già a gennaio per esigenze di bilancio.

Daniele Rugani: anche per lui non si tratta di una stagione facile. Pur con Chiellini fuori da inizio stagione, Rugani non è riuscito a trovare spazio, anche perche Sarri difficilmente rinuncia a Bonucci, mentre in caso di turnover per De Ligt sembra essergli preferito Demiral. Per carità la Juventus continua ad essere impegnata su tre fronti, quindi verrà anche il suo momento, ma arrivare a ridosso della sosta natalizia con una sola presenza in Campionato è poco, troppo poco. La scorsa estate arrivarono le offerte da oltremanica di Arsenal e Chelsea, ma alla fine non se ne fece niente. Probabile che un suo eventuale trasferimento sia valutato anche in base alla buona riuscita del recupero di Chiellini ma trattandosi, almeno fino ad un paio di anni fa, di uno dei migliori prospetti italiani, sarebbe un peccato se il giocatore dovesse continuare a vedere poco il campo.

Kristof Piatek: polveri bagnate per il pistolero polacco. Arrivato al Milan con una media goal strepitosa, l’ex attaccante rossoblù si è via via perso, fino a doversi sedersi in panchina a vantaggio di Leao. Solamente tre reti per lui in queste prima tredici partite. Cosa fare quindi? Voci di mercato suggeriscono un suo ritorno a gennaio sotto la Lanterna, sponda Genoa, visto il recente infortunio di Kouamé fra i liguri. La speranza è che il polacco possa ritrovarsi, per poi a giugno fare il percorso inverso in direzione Milano. Un’operazione quindi sulla falsa riga di quanto già fatto in passato con Suso e Niang.

  •   
  •  
  •  
  •