Ibrahimovic “allenatore” del Milan: boccia Piatek e spinge per Leao in attacco

Pubblicato il autore: Francesco Rossi Segui

Il ritorno di Zlatan Ibrahimovic nel Milan non è iniziato con una vittoria, ma il deludente 0-0 di San Siro contro la Sampdoria ha comunque portato positività per quanto concerne la prestazione caratteriale dello svedese. Ibra è apparso più saggio in campo. Vuole dare una scossa ai suoi compagni di squadra. Fargli capire il valore della casacca rossonera. Le occasioni da rete per il classe 1981 non sono state molte, così come il minutaggio.

Pioli ha voluto dare una chance a Piatek, facendolo giocare dall’inizio nonostante l’arrivo di Ibrahimovic. La risposta del polacco però non è arrivata, mentre è arrivata la puntuale sostituzione. Evento al quale l’ex Genoa ci ha oramai abituati spesso in questa stagione. Secondo il Corriere dello Sport, Ibrahimovic è stato molto chiaro con lo staff tecnico rossonero: via Piatek e dentro Leao come partner offensivo.

Leggi anche:  Telecronisti Serie A, 5.a giornata: il palinsesto di Sky e DAZN

Gli ultimi 20 minuti di Milan-Sampdoria hanno dimostrato come l’ex PSG si sia trovato molto bene con Leao in avanti. Il feeling tra i due è alto e Leao vuole apprendere da Zlatan. Lo svedese sembra aver preso in simpatia il giovane portoghese ex Lilla, e ciò peserà sulla scelta dell’11 titolare di Pioli. Ibra sta già spostando gli equilibri del Milan. Sia a livello mentale che tattico.

 

  •   
  •  
  •  
  •