Sconcerti: “No alle partite di Serie A in chiaro. Pjanic? Via dalla Juve per Sarri”

Pubblicato il autore: Gaetano Masiello Segui

Mario Sconcerti è tornato a parlare affrontando diversi temi piuttosto ‘caldi’ in questo momento in cui il pallone rotola soltando in Germania tra i top campionati. Tra i temi affrontati da Sconcerti ci sono la ripartenza del campionato e il mercato della Juventus, in particolar modo la questione legata al centrocampista bosniaco Miralem Pjanic.

Sconcerti tra la ripartenza del campionato e la questione delle partite in chiaro

Mario Sconcerti sulla probabile ma non scontata ripartenza del campionato di Serie A. “A quanto pare il virus ci sta dando tregua, è una buona notizia. Si può giocare ma a patto che non venga compromessa anche la prossima stagione. Qualche dubbio su come ci stiamo arrivando, lo ho. I giocatori non si sono espresso in merito alla questione. Diverse squadre non hanno trovato gli accordi per il taglio degli stipendi. Ma l’aspetto importante che è stato sorvolato è quello riguardante di un nuovo caso di positività. Vogliono rifarsi al modello tedesco ma l’eventualità di un nuovo calciatore positivo non è stata affrontata”.

Mario Sconcerti contrario alla trasmissione delle partite di Serie A in chiaro chiesta dal Ministro dello Sport Spadafora. “Non mi sembra giusto, io ho pagato. Voglio indietro i miei soldi. Questa mossa sposta molti soldi di pubblicità. A saperlo prima non mi sarei abbonato, avrei sospeso l’abbonamento e mi sarei abbonato il prossimo anno. Facciano quello che li pare, ma c’è una disparità di comportamento tra chi paga e chi no”.

Sconcerti focalizza l’attenzione sul calciomercato della Juventus e sulla questione Pjanic

Mario Sconcerti parla del nuovo “calciomercato” in epoca di Coronavirus. “Questo calciomercato mi ricorda quello di 30-40 anni fa. Si sistemano le cose interne. La Juventus ha necessità di stemare Pjanic e si fa prendere in giro da Artur con la madre che dice che non viene. E’ assurdo. Pjanic parte per un altro motivo”.

Mario Sconcerti sulla possibile partenza di Pjanic. “La Juventus, dunque, ha confermato Sarri. Pjanic va via per Sarri, a causa della sua incapacità. Sarri vuole giocatori tutti uguali, è la sua idea di calcio. Penso sia assurdo non trovare un posto a Pjanic ma sul mercato bianconero bisognerebbe porsi un’altra domanda. Bisogna capire la disponibilità di Fca. La Juventus ha un debito di 500 milioni e si trova nelle casse di una societa anglo-olandese che ha chiesto un prestito di 6 miliardi allo Stato italiano pagando le tasse in un Paese straniero. Ciò significa che ha ha bisogno di liquidità, la Juventus deve darsi una calmata”.

(fonte:calciomercato.com)

Leggi anche:  La Uefa annuncia: "Juventus ammessa alla Champions League 2021/2022"

 

  •   
  •  
  •  
  •