Torino, Vagnati sarà il nuovo DS: arriva Semplici?

Pubblicato il autore: Giacomo Morandin Segui


Davide Vagnati è a un passo dal Torino. L’ex Direttore Sportivo della Spal ha rescisso nella giornata di ieri il suo contratto che lo legava alla società estense dalla stagione 2013/2014, e che gli ha permesso di creare il cosiddetto “Modello SPAL” che ha portato i biancoazzurri dalla Serie C alla Serie A lanciando tantissimi giovani nel panorama calcistico italiano come Meret, Bonifazi, Lazzari, Vicari, Fares e Strefezza.

COSA CAMBIA IN SOCIETA’
L’arrivo di Vagnati sicuramente cambierebbe e non poco l’organizzazione societaria granata, visto che al momento ad occupare il ruolo dell’area tecnica è Massimo Bava.
C’è già un’idea plausibile della riorganizzazione dirigenziale: Davide Vagnati sarà il Direttore Sportivo, Antonio Comi rimarrà nella sua posizione di DG e Massimo Bava tornerebbe ad essere il Responsabile del settore giovanile, ruolo che ha già ricoperto con grandissimi risultati: con la Primavera sotto la sua gestione ha vinto 1 scudetto, 1 Coppa Italia e 2 Supercoppe prima con l’attuale allenatore del Torino, ovvero Moreno Longo e poi con Federico Coppitelli.
Vagnati già da qualche tempo era finito sotto la lente di Urbano Cairo, ora l’opportunità di portare il dirigente in granata è ghiotta e sembra aver battuto la concorrenza della Sampdoria e della Fiorentina.

PANCHINA: ESCE LONGO?
Il dilemma principale con l’arrivo di Vagnati al Torino è sicuramente chi siederà in panchina nella prossima stagione.
Moreno Longo attualmente sembra saldo nella sua posizione anche per il prossimo anno, ma l’ex dirigente spallino potrebbe portare in granata il suo artefice del “Modello Spal”: Leonardo Semplici.
Non è una novità che Cairo stimi l’allenatore fiorentino, il cui stampo tattico è il 3-5-2 già presente ora al Toro.
Semplici era stato esonerato a febbraio dalla Spal e di conseguenza attualmente è svincolato, nonostante le offerte in A non gli manchino ma il Torino sarebbe una destinazione apprezzata dal tecnico.

MERCATO: LA SITUAZIONE
Il Torino pare essere già molto attivo sul mercato per la prossima stagione (https://news.superscommesse.it/calcio/2020/04/calciomercato-torino-il-sogno-e-bonaventura-395787/), ma dopo il probabile trasferimento in granata di Vagnati potrebbe aggiungersi alla lista anche l’esterno sinistro algerino Mohamed Fares, classe 1996 attualmente alla Spal. Prima dell’infortunio stava per essere ceduto all’Inter per una cifra vicina ai 12 milioni di euro: ora con Vagnati il Torino potrebbe sorpassare le concorrenti (https://www.alfredopedulla.com/esclusiva-fares-ora-il-torino-puo-sfrecciare-il-retroscena-sullinter-e-loccasione-svolta/).
Un altro nome in orbita Torino è il difensore centrale Ardian Ismajili, 24enne nazionale albanese in forza all’Hajduk Spalato: il club croato chiede 3 milioni di euro, il Torino offre 1.5 oppure 2 con una percentuale sulla futura cessione.
La concorrenza è folta, in Italia Verona, Sampdoria e Atalanta si sono fatte avanti con alcuni sondaggi.

  •   
  •  
  •  
  •