Napoli-Sampdoria, Quagliarella: “Uno stimolo in più per fare gol”

Pubblicato il autore: Anna Rosaria Iovino Segui


A Napoli hanno ufficializzato definitivamente l’intitolazione dello Stadio a Diego Armando Maradona. Domenica è molto attesa la prima gara di campionato con il nuovo nome dello stadio, la partita Napoli-Sampdoria. In vista del match contro i blucerchiati, torna a Napoli un ex giocatore e napoletano doc, Fabio Quagliarella. Un orgoglio ed un’emozione importante per l’attaccante di Castellammare di Stabia che, ai microfoni di Sky, afferma: “Siamo la prima squadra italiana che affronterà il Napoli allo Stadio Diego Armando Maradona, questo è un privilegio. Per me che sono napoletano è qualcosa di unico che resterà nella storia”. 

Napoli-Sampdoria, Quagliarella: “Uno stimolo in più per fare gol”

L’ex attaccante del Napoli, adesso capitano della Sampdoria sogna di fare gol in questa partita speciale: “Fare gol allo Stadio Maradona è uno stimolo in più. Per me non è una partita come le altre e come squadra abbiamo bisogno di fare punti”. 
Quagliagol, così come veniva chiamato quando giocava con gli azzurri, parla del suo ricordo a Napoli: “Il numero 10 per me rappresenta Maradona. Rappresenta quel giocatore che non è come gli altri nella squadra. Ovviamente negli anni in cui sono stato a Napoli la maglia numero 10 era libera, ma ho preferito proseguire con il mio 27”. 
Poi continua, esprimendo il suo pensiero su Maradona: “Maradona per noi napoletani è tutto. Ci ha resi orgogliosi in Italia e nel mondo. Faceva parte della famiglia. Tutti abbiamo avuto il poster di Maradona. Mio padre aveva l’abbonamento allo Stadio e registrava tutte le partite in VHS. Mi ha trasmesso questa malattia: da piccolo guardavo tutte le partite del Napoli”. 
Non solo Maradona, il 2020 ha portato via un altro grande del calcio mondiale, Paolo Rossi. L’attaccante italiano è stato ricordato da tutti, Quagliarella ha detto: “Questo è stato un 2020 bastardo, passatemi il termine. Quando vanno via dei giocatori del genere si portano via anche le emozioni. Campioni del genere hanno reso orgogliosi gli italiani”.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Graziani contro l'eventuale cessione di Lautaro: "Se toccano quel tandem allora veramente si indebolisce l’Inter. L'anno prossimo..."