Pietro Castellitto: “Totti non è Maradona, camorra e vita spericolata”

Pubblicato il autore: Francesco Moscato

L’attore della serie dedicata a Francesco Totti è poco tenero nei confronti del Pibe de Oro

Diego Armando Maradona, non c’è più da circa 5 mesi, el Pibe de Oro, fa ancora parlare di sé purtroppo dopo la sua scomparsa. Pochi ancora osannano le sue gesta in campo, ricordando gol, assist, punizioni e chi ne ha più ne metta.
In Italia, si parla quasi sempre male del calciatore argentino, ricordandone i trascorsi non proprio esemplari nei 7 anni a Napoli.
Questa volta ad infangare il nome di Diego Armando Maradona, è Pietro Castellitto, l’attore che ha impersonato Francesco Totti nella serie “Speravo de morì prima” dedicata alla bandiera della Roma.

L’attore in un’intervista al Corriere della Sera ha precisamente espresso la sua fede per la maglia giallorossa e poi ha sottolineato così: “Alla fine è un uomo che malgrado soldi e successo ha tenuto intatta la sua personalità. Non c’era nulla di scontato, Totti non è Maradona…la camorra, la vita spericolata”.
Parlare di chi non c’è più, non è proprio una bel pregio. Non ci voleva di certo Pietro Castellitto a dire che Maradona viveva troppi eccessi, ma non ha fatto male a nessuno anzi sono gli altri che infangano il suo ricordo.
Francesco Totti, amava Maradona, non sono poche le foto e le partite anche di beneficenza che i due hanno fatto insieme.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Consigli Fantacalcio, i giocatori da acquistare all'asta di riparazione: ecco top e sorprese!