Commisso: “Vendo la Fiorentina. Ma solo per 350 MLN ed entro 10 giorni”

Pubblicato il autore: andrea terreni Segui


Rocco Commisso è un fiume in piena. Nella conferenza stampa di stamattina, ci si aspettava delle novità di mercato e sul nuovo stadio della sua Fiorentina, invece il confronto con i giornalisti si è trasformato in un duro attacco del presidente viola alla stampa, in cui Commisso ha dichiarato “Vendo la Fiorentina”.

“Lo Spezia è stato pagato 22 milioni. I Della Valle hanno pagato 0 per acquistare la Fiorentina, idem De Laurentiis e Lotito. E quanto ha pagato il proprietario del Parma? Circa 60 milioni di euro. Io invece lo speso i soldi veri. Faccio i debiti in America e porto i soldi. Ora basta, io ho intenzione di mettere in vendita la Fiorentina”

Commisso: “Vendo la Fiorentina. Ci sarà un fiorentino disposto ad acquistarla?”

Lo sfogo dell’istrionico presidente della Fiorentina è continuato anche parlando del futuro e del mercato della squadra viola.
“Ho speso 170 milioni per acquistarla. Poi 80 milioni per risanarla, poi altri 85 milioni di euro per il centro sportivo. Io voglio tornare in America e vendere la Fiorentina ai fiorentini, a quelli che hanno soldi… Però dovete fare come fatto da me: di questi 335 milioni di euro dovete mettere una caparra di 35 milioni di euro nel giro di dieci giorni e poi andare avanti. Io vi do una opportunità, soldi in cambio di garanzie. Voi dite che ci sarà un fiorentino disposto ad acquistarla? Questa offerta finisce entro dieci giorni… Io esporto i marchio Fiorentina negli USA, lo promuovo, e qui a Firenze ci sono solo attacchi su di me. Perchè?”

Leggi anche:  Sky, DAZN, Eleven Sports? Dove vedere Copa America 2021 in tv e in streaming, 47^ edizione Brasile

Commisso, “Prenderemo un tecnico vincente”

La conferenza stampa si era aperta con la dichiarazione in cui Commisso s’impegna a portare a Firenze un allenatore in grado di riportare in altro la Fiorentina. Questo dopo aver ringraziato l’attuale tecnico Beppe Iachini al quale i fiorentini “dovrebbero fare una statua a Piazzale Michelangelo”.

  •   
  •  
  •  
  •