La Juve di Allegri, anche senza la Champions…

Pubblicato il autore: andrea terreni Segui


Mancano due partite alla fine del campionato di Serie A 2020/21 e sembra sempre più difficile la qualificazione dei bianconeri alla prossima Champions League. Anche la conferma di Pirlo sembra ormai una chimera e quindi comincia a delinearsi la Juve di Allegri, anche senza la Champions.

Nasce la Juve di Allegri, anche senza la Champions

La parola che più colpisce in questo finale di stagione della Juventus è rifondare. E tornano sempre più in mente quelle che Max Allegri disse privatamente ad Agnelli, ormai due anni fa. E ciò che quella squadra andava rifondata, rinunciando ad alcuni giocatori ormai definitivamente in calo ed investendo su giovani interessanti che potessero risollevare le sorti della squadra.

Questo è stato fatto soltanto in parte e puntando su allenatori non adatti al ruolo. Sarri avrebbe avuto bisogno di molto più tempo e di un’autorevolezza che non gli era riconosciuta; Pirlo ha avuto l’appoggio societario ma è inequivocabilmente mancato in esperienza e fortuna. Ecco che il tecnico livornese potrebbe tornare per ricominciare un percorso lasciato due anni fa. Riparte la Juve di Allegri, anche senza la Champions.

Leggi anche:  Sky, DAZN, Eleven Sports? Dove vedere Copa America 2021 in tv e in streaming, 47^ edizione Brasile

De Ligt, Chiesa e Kulusewski: ecco i pilastri della Juve di Allegri

Gli unici incedibili di questo gruppo sono il prossimo capitano bianconero Matthijs De Light, e le due ali offensive Federico Chiesa e Dejan Kulusewski, da cui Allegri ripartirà per costruire un gruppo vincente.

In difesa dopo l’annunciato addio di Buffon resterà da capire il futuro di Szczesny che piace all’Everton e che potrebbe essere scambiato con Moise Kean, pallino di Allegri. Vicino all’addio Bonucci che piace a Guardiola, potrebbe essere chiesto a Chiellini di continuare ancora un anno per svezzare i giovani Demiral e Dragusin.

Quasi sicuramente invece verranno inseriti sul mercato Alex Sandro, Rabiot e Ramsey che hanno diverse richieste in Premier League. Allegri ha chiesto Locatelli del Sassuolo che completerà con Bentancur e Arthur il reparto di centrocampo, in cui potrà ritagliarsi spazio importante anche il giovane Fagioli.

Leggi anche:  Serie D, Lavello Taranto 2-3: i rossoblù conquistano la promozione in Serie C

La rivoluzione totale sarà nel reparto offensivo. Si cercherà di cedere Cristiano Ronaldo e Paulo Dybala entrambi all’ultimo anno di contratto e entrambi con stipendi onerosi per l’Europa League. Anche Morata difficilmente sarà riscattato e si punterà forte sul ritorno di Kean e sull’ex Napoli Milik.

Con l’impegno di Europa League molti ragazzi dell’under 23 troveranno spazio. I bianconeri e Allegri hanno voglia di ritrovarsi e quindi si sta già lavorando sulla Juve di allegri, anche senza la Champions League.

  •   
  •  
  •  
  •