L’addio di Fonseca: “La decisione è stata consensuale. Mou è un grande”

Pubblicato il autore: Alessia Pina Alimonti Segui


È arrivato il momento dell’addio di Fonseca alla Roma. Nella conferenza stampa di oggi l’allenatore uscente spiega che il congedo dalla squadra è stata una scelta condivisa e fa gli auguri a Mourinho. Ora, Fonseca pensa alla partita di giovedì in Europa League. Il ritorno contro il Manchester United è un match difficile da rimontare ma Fonseca ci crede.

L’addio di Fonseca: “Giusto prendere strade diverse”

Paulo Fonseca saluta la Roma in conferenza stampa. L’allenatore mostra la sua professionalità e dichiara la sua ammirazione per Mourinho. Fonseca ha, infatti, affermato: “Per me la professionalità è un valore sacro. Sto bene, sono oggi qui come quando sono arrivato il primo giorno: motivato, facendo il meglio per la Roma fino all’ ultimo giorno. Mourinho è un grande allenatore, farà un grande lavoro qui“. Fonseca, poi, chiarisce la scelta di lasciare la Roma, descrivendo che è stata una scelta consensuale: “Confesso che credo sia giusto prendere strade diverse“. Un addio senza troppa tristezza, anzi, Fonseca vede il lato buono della situazione: “Mi piace vedere gli aspetti positivi di essere stato allenatore di questa squadra. Sono orgoglioso di questi due anni“.

Leggi anche:  Coppa Italia e Supercoppa femminile: come saranno quest'anno?

In attesa di Roma- Manchester United

I pensieri di Fonseca sono alla semifinale di Europa League contro il Manchester United. L’andata è terminata con una pensante sconfitta della Roma per 6-2. La rimonta è un’impresa, per di più gli avversari sono più riposati, in quanto domenica la partita Manchester- Liverpool è stata rinviata. L’allenatore giallorosso non dà nulla per scontato, ha dichiarato: “Ci aspetta una partita difficile, il risultato è confortante per loro. Noi vogliamo vincere e lottare fino alla fine. Non è facile vincere 4-0 contro il Manchester, ma ho visto tante cose nel calcio e credo in tutto“.
In conferenza stampa è intervenuto anche Ibanez, il quale carica la squadra per il match contro lo United, il calciatore ha affermato: “Domani è un’ altra partita importante per noi e dobbiamo giocare con lo stesso atteggiamento. Dobbiamo fare la rimonta, nel calcio niente è impossibile“. Ibanez ha, inoltre, ha parlato di Mourinho, chiarendo che non si gioca per mettersi in mostra per l’allenatore ma si gioca per la maglia. Il difensore ha detto: “Non ci sentiamo sotto osservazione, giochiamo per noi e per la maglia”.

 

  •   
  •  
  •  
  •