Mourinho chiama Dzeko. Scenari diversi dalla cessione

Pubblicato il autore: Francesco Sperati Segui

Mourinho chiama Dzeko per farlo restare alla Roma. Si pensava già all’addio del giocatore bosniaco alla Roma, e invece la prestazione nel derby ha cambiato le carte in tavola. Il cigno di Sarajevo potrebbe rivelarsi invece una prima risorsa per il tecnico portoghese per l’attacco. L’attuale numero 9 della Roma riceverà la chiamata da parte del tecnico per sapere notizie del suo futuro, e se sarà nuovamente al centro del progetto. L’attuale contratto potrebbe essere esteso di un altro anno.

La Roma ha bisogno di un attaccante: Mourinho chiama Dzeko

Le prestazioni dell’attaccante nel derby contro la Lazio hanno fatto cambiare idea a molte persone soprattutto a Mou. Uscito tra gli applausi per la prestazione di sostanza fatta vedere nella stracittadina, non è più così probabile una sua cessione. Dzeko quindi potrebbe essere anche per la prossima stagione l’attaccante titolare della Roma. Il suo contratto si cercherebbe di allungarlo di un altro anno. Dzeko percepisce 7 milioni e mezzo, un contratto molto oneroso per le casse della società sta provando a spalmarlo su due anni, per un ciclo media scadenza che potrebbe portare alla vittoria della Serie A. La settimana prossima l’agente del giocatore Alessandro Lucci parlerà con Pinto, la società giallorossa è attendista e non spinge Dzeko a un addio, ma se trovasse una buona sistemazione e vorrebbe andarsene la Roma non lo ostacolerebbe di certo. Se il numero 9 si sentisse al centro del progetto del portoghese invece non ci sarebbe nessuna offerta che tenga, ma anzi resterebbe volentieri. Certo anche se  suoi numeri realizzativi dovrebbero salire esponenzialmente visto che non buca la rete dal 3 gennaio. In totale il suo bottino ora è di 13 reti.

Leggi anche:  Juventus, Cristiano Ronaldo non si sbilancia: "Quello che verrà, sarà per il meglio. Ora sono concentrato sull'Europeo"

Barcellona e altre big in cerca di Dzeko

Dzeko certo sarebbe onorato di rimanere alla Roma, ma c ‘è anche un’ altra ipotesi: il Barcellona. Con Mou si potrebbe rilanciare ma di certo non gli dispiacerebbe una esperienza in Spagna. L’attaccante, oltre appunto al Barcellona, potrebbe avere offerte dall’Inghilterra dove ha già giocato con il Manchester City, per non parlare della Germania. Nel Wolfsburg ha disputato 111 partite in 4 anni segnando ben 66 goal. Forse, però, nella testa di Edin c’è la voglia di voler intraprendere un cammino con uno dei migliori allenatori al mondo.

  •   
  •  
  •  
  •