Fiorentina, Gattuso ha bisogno dell’aiuto di Firenze

Pubblicato il autore: andrea terreni Segui


Il progetto è ripartito quest’anno. Dopo l’avvento di Rocco Commisso alla guida della Fiorentina, Gattuso ha bisogno dell’aiuto di Firenze per far cambiare marcia a viola. Due stagioni pesantemente condizionate dal Covid 19, con sessioni di mercato praticamente annullate e possibilità di lavoro per i tecnici ridotte al minimo.

L’idea del presidente statunitense di rendere la Fiorentina capace stabilmente di occupare le prime posizioni, ha subito pesanti battute d’arresto anche a causa della situazione di grande emergenze in cui sono state vissute queste ultime stagioni.

Fiorentina, Gattuso è il primo tassello per far sognare Firenze

L’ingaggio di Gennaro Gattuso è senza dubbio una mossa che ha una duplice funzione: dal punto di vista tecnico Ringhio è allenatore bravo, esperto e autorevole. Dal punto di vista emotivo sembra un personaggio perfetto per la vulcanica Firenze, alla quale si dovrebbe adattare con grande naturalezza.

Leggi anche:  Amichevole Twente-Venezia 0-1: gli highlights del match


Gattuso è un tecnico che ha fatto bene nelle precedenti esperienze: a Pisa è stato autore di una promozione in serie B, battendo il Foggia del più pubblicizzato De Zerbi, con una squadra di cui è stato il vero faro. Al Milan il suo 5° posto finale è stato screditato, ma poi rivalutato vedendo quello che i rossoneri hanno fatto dopo il suo addio. A Napoli ha fatto bene. In un ambiente difficile e con un progetto un pò in regressione rispetto ai tempi di Sarri, riuscendo anche ad alzare un trofeo.

Caratterialmente Ringhio è in panchina come era in campo. Un uomo con la U maiuscola, in grado di rivalutare i giocatori, convincerli e spingerli al loro limite. E’ personaggio serio e schietto che saprà trascinare la Fiorentina e al quale Firenze deve concedere una chance.

Leggi anche:  LIVE Lukaku-Chelsea: offerta monstre all'Inter, gli sviluppi minuto per minuto

Fiorentina, il progetto è partito, ora serve pazienza

Circolano nomi importanti in grado di rinforzare la squadra. Ma nessuno si dovrà dimenticare le tre salvezze di fila ottenute nel finale di campionato e spesso col brivido. Ci saranno giovani da attendere e non criticare, ci sarà un progetto tecnico che avrà bisogno di svilupparsi e che non andrà sommerso di critiche dopo due sconfitte.

Ci sono le idee del Viola Park, del Centro Sportivo, del nuovo Stadio. C’è all’orizzonte la voglia di risollevare un settore giovanile un pò bistrattato e la volontà di dargli fiducia anche in prima squadra. Ecco perchè per il bene della Fiorentina, Gattuso avrà bisogno di tutto l’amore che Firenze è sempre stata in grado di dare.

  •   
  •  
  •  
  •