Inter-Real Madrid, Inzaghi: “Giocheremo con il coltello tra i denti”

Pubblicato il autore: Alessia Pina Alimonti Segui

Inter- Real Madrid
Manca poco all’esordio in Champions di Inzaghi come allenatore dei Nerazzurri. Mercoledì, infatti, prima gara del gruppo D con il big match Inter- Real Madrid. Inzaghi in conferenza stampa carica la squadra. Archiviata la doppia sconfitta della passata stagione, l’allenatore vuole una partita perfetta. Il tecnico ha, inoltre, parlato di Ancelotti, in dubbio la presenza di Bastoni.

Inter-Real Madrid, Inzaghi: “Scrivere una pagina importante per il nostro presente”

Inzaghi è pronto per la sfida contro il Real, in conferenza stampa ha detto di non temere gli avversari e di lasciare alle spalle le sconfitte dello scorso anno. L’allenatore ha affermato: “Quello che è stato è stato, compresa la doppia sfida contro il Real nella passata stagione. Abbiamo una bella opportunità di scrivere una pagina importante per il nostro presente“. Inzaghi ha commentato le avversarie del girone: “Sarà un girone non semplicissimo, ma vogliamo passare il turno. Sappiamo dal giorno del sorteggio che il girone non sarebbe stato semplice perché, oltre al Real, ci saranno due squadre che faranno di tutto per metterci in difficoltà“.

Leggi anche:  Serie C, Foggia-Juve Stabia 1-1: a Panico risponde Nicoletti

L’esordio davanti ai tifosi

La sfida di mercoledì si giocherà a San Siro e Inzaghi vuole regalare una splendida serata ai suoi tifosi. L’allenatore ha dichiarato: “Vogliamo preparare la gara nel migliore dei modi, giocare con il coltello tra i denti, sperando che per noi sia una bella serata. Sarà bellissimo esordire di fronte ai nostri tifosi“. Inzaghi punta subito al passaggio agli ottavi: “Tutte le partite in Champions sono importanti. Una squadra come l’Inter, che negli ultimi 10 anni non è arrivata negli ottavi, deve provare a fare bene. Cercheremo di sovvertire questo trend negativo e di fare bene subito“.

L’allenatore ha spiegato le sue strategie anti- Real: “Il Real palleggia bene con Modric, ma ti prende anche nella profondità. Dovremmo coprire gli spazi, ma tenere anche la palla e farli correre quando sarà possibile“. Su Vinicius ha detto: “É in un ottimo momento ma se uno pensa a lui rischia di dimenticare Hazard e Benzema. Sarà uno degli osservati speciali“.

Leggi anche:  Juventus, Allegri: “Dybala e Morata salteranno i match con Chelsea e Torino”

Le parole di Inzaghi su Ancelotti

Inzaghi ha parole di stima per Ancelotti ma non lo teme. Al riguardo ha dichiarato: “Da allenatore, considerando la Champions e l’Europa League, sono vicino alle 50 partite in panchina, ma certo Ancelotti ha più esperienza di me“. Ha, poi, aggiunto: “Ancelotti è uno degli allenatori più vincenti della storia. Ci ho parlato di calcio quando sono andato a vedere degli allenamenti di mio fratello, sia quando l’ho sfidato quando era al Napoli. Carlo dà una grande organizzazione alle sue formazioni. Dà un grande gioco d’attacco”. Infine, Inzaghi in vista del match in Champions, commenta la situazione di Bastoni: “Lo valuterò. Il ragazzo è normale che ci voglia essere: ieri ha fatto allenamento blando e ora dovrà forzare di più“.

  •   
  •  
  •  
  •