Mihajlovic: "Siete troppo cattivi con Donnarumma. Gli consigliai di restare al Milan"

Siniša Mihajlovic, è tornato a parlare del caso Donnarumma, in seguito alle polemiche degli ultimi giorni dopo l'ultimo turno di Champions League.

Il portiere azzurro è stato "colpito" duramente dopo l'errore nel ritorno degli ottavi di finale di Champions tra PSG e Real Madrid, che ha aperto alla rimonta dei Blancos, nonché alla tripletta di Karim Benzema. L'allenatore del Bologna ha parlato di Gigio Donnarumma durante la conferenza stampa alla vigilia della sfida contro la Fiorentina: "Se era fallo quello di Benzema? Non lo so, sono situazioni che vanno interpretate dall'arbitro. Voi però siete troppo cattivi con lui, sia i francesi che gli italiani. Gli fate pagare tutto".

Mihajlovic, indirizzò Donnarumma diversamente

Siniša Mihajlovic, nonché colui che ha lanciato Donnarumma in Serie A, schierandolo titolare il 25 ottobre 2015 tra i pali della porta del Milan e contro il Sassuolo, ha voluto in qualche modo difendere l'estremo difensore: "Anche io ci ho parlato, gli consigliato di restare. Ha scelto così anche se non ha fatto la scelta giusta. Se non ci fosse stato lui però, l'Italia non avrebbe vinto l'Europeo, è stato protagonista".

https://www.youtube.com/watch?v=ImOtotbo284&t=2s

Leggi anche:  Intervista esclusiva a Giancarlo Padovan: "Conte può rilanciare il Napoli. Fonseca scelta incomprensibile. Motta-Juve? Dubbi sulle prime mosse"

Lo sfogo di Gigio Donnarumma

In seguito alla sconfitta, Gigio aveva così commentato sfogandosi con un post su Instagram: "L'eliminazione dalla Champions è stata un duro colpo. I due giorni passati nonsono stati semplici, ma è proprio da questi momenti di difficoltà che si viene fuori più forti. Ora bisogna pensare al presente, a vincere la Ligue, dando tutto come ho sempre fatto per questa maglia, per questo Club e per i nostri tifosi. Ripartiamo subito insieme! Allez Paris".

Come già detto, Donnarumma ha esordito nel calcio dei grandi ad appena 16 anni e proprio grazie a suo ex mister Siniša Mihajlovic. Da lì, oltre 250 presenze con il Milan, prima del trasferimento della scorsa estate al PSG a parametro zero. Il 22enne campano, l'11 luglio 2021, ha permesso all'Italia di conquistare il titolo di Campione d'Europa.

Leggi anche:  Intervista esclusiva a Giancarlo Padovan: "Conte può rilanciare il Napoli. Fonseca scelta incomprensibile. Motta-Juve? Dubbi sulle prime mosse"