Cuadrado operato. La Juve sonda anche Schurrle e Deulofeu per sostituire il colombiano

Pubblicato il autore: Carlo Pranzoni Segui


La notizia che Massimiliano Allegri e i tifosi temevano, alla fine, è arrivata. Juan Cuadrado, infatti, dovrà essere sottoposto ad un’operazione agli adduttori per risolvere definitivamente il problema che lo tiene lontano dai campi dalla sfida del 23 dicembre contro la Roma. Nei giorni scorsi, proprio il mister bianconero aveva annunciato in conferenza stampa che, oggi, si sarebbero definitivamente sciolti tutti i dubbi sulle condizioni dell’esterno colombiano. Ora la Juve, a meno di 3 giorni dalla chiusura del mercato di riparazione, si ritrova con due soli esterni di ruolo (Douglas Costa e Bernardeschi) e Mandzukic adattato sulla fascia. Marotta e Paratici, con tutta probabilità tenteranno di portare a Torino un sostituto ma, se non si troverà nessuno all’altezza, sarà compito dell’allenatore gestire al meglio gli uomini rimasti a disposizione.

Cuadrado operato, i possibili nomi – Uno dei nomi circolati con insistenza in questi giorni è quello del numero 16 del Sassuolo Matteo Politano, su cui è forte la concorrenza del Napoli di Sarri. Il giocatore scuola Roma avrebbe già fatto sapere, attraverso il suo agente, di gradire di più la destinazione azzurra ma, secondo quanto riporta la Gazzetta dello Sport, Marotta sarebbe disposto a spingersi addirittura fino a 30 milioni di euro pur di soffiare il ragazzo alla diretta concorrente per la corsa scudetto. Il secondo nome è, invece, quello dell’esterno belga dell’Atletico Madrid Ferreira Carrasco. L’ex Monaco è ormai in pessimi rapporti sia con la dirigenza dei colchoneros, sia con il mister Simeone. Inoltre, gli acquisti di Vitolo e Diego Costa lo hanno relegato definitivamente in panchina, spingendolo a chiedere la cessione. Qui la questione è più complicata. Infatti, se per Politano il Sassuolo chiede 30 milioni, l’Atletico per Carrasco ne chiede almeno il doppio. Il valore del ragazzo è indiscutibile e la sua duttilità in campo anche, ma la Juventus non ha intenzione di spendere una cifra così elevata per un giocatore che poi sarebbe inutilizzabile in Champions League (competizione sulla quale la squadra di Allegri punta molto). Più defilati poi i nomi di Andrè Schurrle, in uscita dal Borussia Dortmund, di Zaha del Crystal Palace e dell’ex milanista Gerard Deulofeu, in rotta con il Barcellona e già cercato da Napoli e Inter in questa sessione di calciomercato. Non trovano riscontri, invece, le voci di un possibile interesse bianconero per Giacomo Bonaventura. Mino Raiola, agente del giocatore, è si stato a Vinovo negli scorsi giorni, ma per parlare dell’acquisto di un giovane prospetto militante nelle giovanili del Psv.

E Dybala ?- Come sta, invece,Paulo Dybala ? La Joya si sottoporrà a degli accertamenti clinici nei prossimi giorni per valutare lo stato della sua lesione alla coscia destra, che lo ha costretto allo stop da un paio di settimane. L’argentino vuole tornare a disposizione per l’andata degli ottavi di Champions League contro il Tottenham, e lo staff di Allegri proverà il miracolo fino all’ultimo minuto, anche se, ovviamente, si cercherà di non affrettare troppo i tempi per scongiurare il rischio di ricadute. Certo che, dopo gli infortuni di due uomini così importanti,  la cessione di Marko Pjaca allo Schalke 04 farà ancora discutere i tifosi bianconeri

  •   
  •  
  •  
  •