Milan, Boban vuole solo i rossoneri, ma la FIFA…

Pubblicato il autore: Marco Albo Segui


Zvonir Boban ha scelto il Milan. Dopo Paolo Maldini, anche l’ex giocatore rossonero ha detto sì al progetto della società meneghina, ma prima di approdare a casa Milan, deve ancora risolvere la situazione con la FIFA. Gianni Infantino, appena rieletto Presidente, continua nel suo pressing mediatico per trattenere Boban nel suo ruolo istituzionale di vice segretario segretario generale, ma sembra ormai una formalità il suo passaggio al club milanese, dove già sembra aver messo nero su bianco la sua strategia operativa in ottica futuro.

MILAN, ECCO IL DIKTAT DI BOBAN

In attesa di liberarsi ufficialmente dal suo incarico isurtuzionale alla FIFA, Boban si è già incontrato con Paolo Maldini e discusso insieme della filosofia del fondo americano. Filosofia che l’ex trequartista gradisce e approva sotto ogni aspetto. Urge sicuramente un sacrificio grosso ma che possa permettere al club di “respirare” e mettersi apposto con i conti. Trattenere i big per avere uno scheletro sul quale costruire il Milan del futuro, ma allo stesso tempo investire sui giovani, come già dichiarato più volte da Gazidis. L’intento è quello di costruire un Milan spensierato ma con una intesa di gioco efficace, idee chiare dal punto di vista tecnico e umano, e soprattutto un’identità di squadra fuori e dentro al campo, anche sotto l’aspetto politico. Ecco perché Boban è stato scelto, e tra qualche giorno, il futuro sarà proprio dietro l’angolo.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Telecronisti Serie A, 18.a giornata: il palinsesto di Sky e DAZN