Gilardino: “Milan, ecco chi prenderei al posto di Ibrahimovic””

Pubblicato il autore: GennaroIannelli Segui


Alberto Gilardino é stato protagonista con la maglia del Milan dal 2005 al 2008, vincendo con i rossoneri una Champions League, una Supercoppa europea e un Mondiale per club. Attaccante di scorta, dietro mostri sacri come Shevchencko e Inzaghi, ha contribuito alla causa della squadra di Ancelotti con 44 gol nell’arco di tre stagioni. Oggi, dismessi i panni del bomber, Gilardino sta guidando la Pro Vercelli, squadra che stava tentando di portare alla salvezza in Serie C, prima che fossero interrotti tutti i campionati.
L’amore e l’interesse per il Milan non sono peró scemati, tanto che l’ex attaccante ha parlato del Diavolo ai microfoni della Gazzetta dello Sport, dispensando anche consigli per gli acquisti.

Gilardino: “Milan, io prenderei Dzeko”

Questione di attaccanti. D’altronde Gilardino di bomber se ne intende. Il Milan a gennaio ne ha preso uno davvero prolifico, capace di segnare 547 gol in carriera e che con il Diavolo ha vinto una classifica cannonieri nel 2011. Zlatan Ibrahimovic: “É straordinario, al Milan ha dato la scossa. A gennaio, quando é arrivato, non ero convinto che avrebbe tenuto fisicamente, ma mi ha smentito. Il suo impatto si é fatto subito sentire”.

Giá, quattro reti in una manciata di presenze non sono affatto poche, ma non é assolutamente sicuro che Ibrahimovic resti a Milano anche il prossimo anno. Il suo contratto scade alla fine di questa stagione e, anche a causa di una situazione societaria non ancora ben definita, potrebbe decidere di lasciare i Navigli. La rosea ha chiesto a Gilardino chi , eventualmente, prenderebbe al posto di Ibrahimovic e lui ha risposto senza esitare:
Io prenderei Edin Dzeko. Con lui in squadra  ne gioverebbe soprattutto la manovra. É un attaccante completo, destro, sinistro, forte di testa e che costruisce gioco. Magari non segnerá tantissimo, ma darebbe comunque un contributo prezioso”.
In realtá Dzeko con il gol ha dimostrato di avere una certa confidenza. Sempre in doppia cifra da quando é alla Roma, il bosniaco ha segnato 39 gol nella stagione 2016-2017 che lo ha incoronato re dei bomber. Che il Milan possa essere interessato a lui, nonostante non sia piú giovanissimo, non v’é dubbio. Ció che ci si chiede é: Dzeko, che lo scorso anno non é riuscito a finalizzare il suo passaggio all’Inter di Conte, accetterebbe volentieri la corte del Milan?

  •   
  •  
  •  
  •