Vieri: “La Juventus non convince, prima o poi perderà lo scudetto”

Pubblicato il autore: Paolo Russo Segui


Christian Vieri
, ex bomber di tante squadre italiane, oltre che orgoglio della nazionale azzurra, si è lasciato andare ad alcuni pensieri sulla corsa scudetto, al momento interrotta per via dell’emergenza da pandemia Coronavirus (Covid-19). L’ex calciatore, ormai 46enne e da poco nuovamente papà per la seconda volta, ha parlato riguardo il futuro della Juventus, sua ex squadra, e della sua lunga serie di vittorie. Ma le cose, secondo Bobo Vieri, pare stiamo andando diversamente per i bianconeri negli ultimi tempi e qualcosa in vetta alla classifica potrebbe presto cambiare.

Bobo Vieri, un bomber micidiale

Christian Vieri ha ormai una carriera da opinionista sportivo, ma ancora ricordiamo con grande piacere e nostalgia le sue doti di bomber puro. Passato per ben 13 squadre, tra cui Juventus (1996-1997), la squadra che gli ha regalato più trofei da mettere in bacheca (Scudetto, Supercoppa Europea e Coppa Intercontinentale), ed Inter (1999-2005), dove ha sicuramente lasciato il segno oltre che il cuore, divenendone uno dei simboli indiscussi. Nonostante sia stato provato da molti infortuni, la sua carriera nella nazionale italiana è comunque un grandioso ricordo degli altissimi livelli raggiunti dagli azzurri in quegli anni.

Vieri sul dominio Juventus

Intervistato dal Corriere della Sera, Bobo Vieri è intervenuto chiarendo la sua posizione sulla corsa scudetto e sul dominio della Juventus degli ultimi anni: “Se vincerà ancora la Juventus? Ne ha messi in fila otto, prima o poi uno lo perderà, è una questione di motivazioni. Sino ad ora la Juventus non è stata particolarmente convincente, però è in testa alla classifica del campionato, è negli ottavi di Champions League ed è in semifinale di Coppa Italia. E con Cristiano Ronaldo si gioca sempre per vincere.”

La quarantena in diretta Instagram

Bobo Vieri ha sempre tanti spunti su cui discutere, ne sono la prova le tante dirette Instagram che sta facendo nelle ultime settimane insieme ai suoi più grandi amici ed ex compagni di squadra come Francesco Totti, Antonio Cassano, Nicola Ventola, Hernan Crespo, Veron, Ronaldo, Luigi Di Biagio, Marco Materazzi, Daniele Adani e tanti altri.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: