Conte, Orrico: “Gli brucia quando vede la Juventus”

Pubblicato il autore: Mario Nuvoletto Segui


Dopo il caos generato dalle dichiarazioni di Antonio Conte nel post-partita contro l’Atalanta, in cui accusava la dirigenza di non essere molto presente e non aver difeso i propri tesserati quando venivano attaccati, sembra essere tornato il sereno in casa Inter. Infatti nelle ore successive alle dichiarazioni di Conte, il tecnico salentino all’Ansa ha dichiarato di voler restare all’Inter e che non sono vere le voci che lo vogliono alla Juventus il prossimo anno.

A commentare quanto successo tra Conte e l’Inter ci ha pensato l’ex allenatore nerazzurro Corrado Orrico. L’allenatore classe ’40, sulla panchina dell’Inter nella stagione 1991-92, è intervenuto ai microfoni di Radio Sportiva, dichiarando: “Conte? Come sempre ci sorprende con una filippica che ci poteva risparmiare, dato che si è sfogato proprio quando la difesa stava migliorando. Marotta? Le sue parole sono state una lezione di stile per Conte, che aveva fatto una sceneggiata. Ha espresso fiducia nel futuro, dando i meriti all’allenatore, da lord inglese. Se avesse risposto come Conte avrebbe buttato benzina sul fuoco. I chiarimenti ci sono sicuramente stati dato che Conte con un comunicato poi ha confermato la sua stabilità in panchina. Conte invece è un agonista in tutto, quando vede la Juve gli brucia perché non è lui a guidarla. L’Inter? Ha nel suo dna una stravaganza che è affascinante. Conta molto lo stile e l’estetica, valori che nel calcio contano poco” ha concluso l’ex tecnico Orrico.

  •   
  •  
  •  
  •