Mattia Grassani sulla sentenza: “È un pronunciamento che ci offende”

Pubblicato il autore: Vinz Segui

L’avvocato della SSC Napoli, Mattia Grassani, rivela a RaiNews24 il malumore in casa partenopea dopo la sentenza che conferma il 3 a 0 a tavolino per la Juventus e il punto di penalizzazione per gli azzurri.

Secondo quanto riportato dal Corriere dello Sport, Mattia Grassani, ha confessato: “È un quadro durissimo, di inusitata gravità, che il Napoli rispedisce al mittente. È una sentenza più dura e più pesante di quella di primo grado e ci rammarichiamo molto perché pensavamo di aver messo sul tavolo, durante il dibattimento, carte e documenti per convincere i giudici che il Napoli quella partita non ha potuto giocarla e non che si fosse rifiutato di farlo. Una patente di scorrettezza e slealtà che indigna tutti, dal presidente De Laurentiis all’ultimo dei magazzinieri. Il Napoli non aveva scelta in quelle ore concitate della vigilia, avevamo in mano i provvedimenti e le ordinanze di due Asl e della Regione Campania che impedivano di viaggiare”.
L’avvocato Mattia Grassani termina le sue dichiarazioni, affermando che la società è decisa a non arrendersi, infatti: ” Il Napoli non si arrende e non si arrenderà mai. È un pronunciamento che ci offende, faremo ricorso presso il terzo grado della giustizia sportiva che è il Collegio di Garanzia del Coni e anche, eventualmente, alla giustizia amministrativa, ovvero Tar e Consiglio di Stato”.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Lazio, classifica marcatori all time Serie A: Immobile agguanta Signori