Milan, Theo Hernandez dichiara: “Inter? Niente paura, noi siamo pronti”

Pubblicato il autore: Veronica Pecorilli Segui

MILAN – Theo Hernandez dichiara: “Non temo nessuno e nemmeno i miei compagni hanno paura. Qui a Milano i derby sono tutti importanti, però certamente questo lo sarà di più per la posizione e i pochi punti di distanza che ci separano“. Mancano solamente 2 giorni alla sfida dell’anno. Il Milan archivia l’Europa League e si prepara al derby tanto atteso contro l’Inter. Theo Hernandez non perde l’attimo e lancia la sfida al team di Antonio Conte: “Sarà una sfida dura e intensa ma penso che faremo una bella partita. Chi temo di più? In realtà non temo nessuno e nemmeno i miei compagni hanno paura. Faremo il nostro gioco e lotteremo per vincere“.

Theo Hernandez dichiara: “Sarà una sfida dura”

Il calciatore francese, difensore del Milan continua: “Maldini dice che devo diventare uno dei tre terzini più forti del mondo? Sì lo penso anche io, credo che con il lavoro che sto facendo, me lo sto meritando. Devo lavorarci ancora di più, faticare giorno dopo giorno e spero che un giorno arrivi questo momento. Ora mi concentro su me stesso per fare il meglio e poi la gente valuterà

Leggi anche:  Udinese, Luca Gotti verso l'esonero: si decide tra oggi e domani

Hernandez dice la sua su Ibrahimovic

Theo Hernandez dice dice il suo pensiero su Ibrahimovic: “Averlo in squadra è un plus. Quello che impressiona è il suo fisico, arrivare così a 39 anni, impressiona come sta fisicamente in campo e come aiuta i compagni. Se rompe le scatole? Molto! Sta addosso a tutti, quando sbagliamo un passaggio ci dice che dobbiamo dare di più. È una gran persona e un ottimo compagno di squadra. Alcune volte si arrabbia e ci rimprovera, ma è giusto che lo faccia e ci dica quello che dobbiamo fare“. Dal Milan alla nazionale francese: “Sto lavorando duramente per poter andare in Nazionale. Quello che devo fare è lavorare ogni giorno e sperare nella convocazione. Sono nato a Marsiglia e cresciuto in Spagna, ma mi sento francese. La mia famiglia è in Francia e io sono francese“.

  •   
  •  
  •  
  •