Fiorentina: Beppe Iachini per una salvezza tranquilla, ma a giugno sarà rivoluzione

Pubblicato il autore: Davide Corradini Segui

beppe iachini fiorentina inizia la rivoluzione
Fiorentina, inizia la rivoluzione Beppe Iachini: ecco le ultime novità. Da qualche giorno è cominciata la seconda avventura alla guida della Fiorentina per Beppe Iachini, dopo le dimissioni di Cesare Prandelli che ha lasciato la squadra a dieci giornate dalla fine del campionato, con l’obiettivo di centrare la salvezza aritmetica nel minor tempo possibile. Ma a dieci giornate dalla fine è già tempo di bilanci in casa Fiorentina. Ecco le ultime novità sulla rivoluzione che sta per compiere in casa viola Beppe Iachini.

Come ogni cambio di panchina che si rispetti, il nuovo allenatore propone le idee che possono portare anche a cambiamenti importanti in formazione rispetto a quanto visto negli ultimi mesi. E questo è quanto sta accadendo proprio nel corso degli ultimi allenamenti, anche se l’allenatore Iachini si è trovato a dover fare i conti con alcuni problemi fisici che rischiano di non permettergli grandi possibilità di scelte. A parere di chi scrive, la salvezza dovrebbe arrivare senza troppe difficoltà: la squadra tecnicamente è molto più forte delle altre che lottano per il medesimo obiettivo, lo si è visto anche nel netto successo esterno contro il Benevento.

Fiorentina, iniziata la rivoluzione di Beppe Iachini

Beppe Iachini, in ogni caso, non verrà riconfermato: la sua chance l’ha già avuta nella prima parte del campionato e se l’è giocata male; non riuscendo mai a dare un gioco e un’identità alla squadra. È stato richiamato per necessità, perché nessuno si aspettava l’uscita di Prandelli, ma è destinato a lasciare al termine della stagione. Da valutare anche la posizione di Pradè al quale si critica qualche scelta sbagliata di troppo, vedi su ultimo l’attaccante russo Kokorin. È evidente che più di qualcosa non ha funzionato: ne è consapevole il patron Rocco Commisso, pronto ad attuare in estate una vera e propria rivoluzione.

Per la prossima stagione Commisso ha le idee chiare su chi sostituirà Beppe Iachini: Sarri o Gattuso in panchina per puntare decisamente all’Europa. Ma per farlo bisogna prima salvare questa stagione sportiva cercando di recuperare alcuni giocatori molto importanti. In primis il portiere Dragowski, che ha svolto soltanto la prima parte dell’allenamento insieme ai propri compagni a causa di un problema alla caviglia sofferto nell’ultima gara contro il Milan. Anche Kokorin continua a non essere al meglio, a causa di una lesione muscolare che non gli ha permesso di rientrare a Firenze e di conoscere il suo nuovo allenatore.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Probabili formazioni Venezia Inter: turnover per Inzaghi?