Hauge rivela: “Haaland mi ha consigliato di venire al Milan”. E su Ibra…

Pubblicato il autore: Gabriele Tufano Segui

hauge haaland

Nell’ultima giornata di campionato ha salvato il Milan con una prodezza all’ultimo respiro. Un destro a giro che non ha lasciato scampo ad Audero e ha permesso ai rossoneri di portare a casa un punto fondamentale per la corsa alla Champions League. Di chi stiamo parlando? Di Jans Peter Hauge. Arrivato in estate dal Bodo/Glimt per 5 milioni di euro, in stagione, la giovane ala norvegese ha già collezionato 24 presenze, 5 gol e un assist.

A scovarlo è stato Paolo Maldini. L’ex bandiera rossonera ne è rimasto piacevolmente colpito in occasione della sfida tenutasi in estate contro il Bodo valevole per il terzo turno preliminare di Europa League. Un match nel quale il giovane ha lasciato il segno, collezionando, prima, l’assist del momentaneo 1-0 per Junker, e poi, mettendo a segno il gol del definitivo 3-2 con una sassata dai 25 metri che ha lasciato Donnarumma di stucco. Tanto è bastato per convincere Maldini a puntare su di lui.

Leggi anche:  Juve-Milan, duello per la Champions: intanto la Uefa minaccia l'esclusione

Hauge: “Voglio migliorare. Haaland in Italia? Si troverebbe bene”

Nell’ultima di campionato, Hauge ha ritrovato il sorriso. Grazie al gol messo a segno nel finale contro la Sampdoria, infatti, il 15 rossonero ha spezzato un digiuno che durava addirittura da dicembre. Da allora il norvegese ha giocato diversi spezzoni di partita senza però mai lasciare il segno. Il gol segnati ai blucerchiati, però, potrebbe essere il preludio per un finale di stagione in crescendo. A sperarlo, d’altronde, è lo stesso Hauge che ai microfoni di SportMediaset ha dichiarato: “Vorrei dare il mio contributo alla squadra e fare gol. Ho ancora spazio per migliorare, per questo continuerò a lavorare duramente”.

Il giovane talento norvegese, poi, ha rivelato che a convincerlo ad accettare l’offerta del Milan sarebbe stato l’amico, nonché compagno di Nazionale, Erling Haaland. “Con lui ho parlato tanto, ci conosciamo molto bene -ha dichiarato HaugeTanti club erano interessati a me: io gli ho parlato del Milan, lui me l’ha consigliato. Mi ha detto che sarebbe stata dura, ma che mi sarei trovato bene”. Sulla possibilità di vedere un giorno Haaland in Italia, poi, il 15 rossonero ha detto: “E sul possibile futuro in Italia per il bomber del Dortmund, Hauge rivela: “Credo che abbia tutte le qualità per giocare in Italia, si troverebbe molto bene qui perché è molto forte e veloce”.

Il giovane talento del Milan, poi, ha parlato anche di Ibrahimovic. “Zlatan è un grande, insieme abbiamo passato bei momenti. Quando sono arrivato mi ha detto di impegnarmi e godermela perché il Milan è un club con una storia importante. Mi ha detto di lavorare duro e inserirmi bene nel gruppo”, ha concluso Hauge.

  •   
  •  
  •  
  •