Milan, pronto il rinnovo per Kessie fino al 2026

Pubblicato il autore: Alessandro Vescini Segui

Kessie rinnovo
Dopo la promettente stagione, il Milan vuole il rinnovo di Kessie. In caso di qualificazione alla prossima Champions League, l’obiettivo dei rossoneri è quello di blindare i punti fermi della formazione di Pioli. Dopo aver pensato al presente con il prolungamento di un anno del contratto di Ibra, è tempo di pensare anche in ottica futuro. Viste le complicazioni per Donnarumma, la dirigenza del Diavolo si sta concentrando su un altro giocatore fondamentale della rinascita rossonera: Franck Kessie. Secondo quanto riporta la Gazzetta dello Sport, il Milan avrebbe pronto un rinnovo del contratto, in scadenza il 30 giugno 2022, fino al 2026. Viste le recenti prestazioni del centrocampista, è previsto anche un aumento dell’ingaggio, dai 2,2 milioni a stagione attuali ai 3 milioni.

Leggi anche:  Dove vedere Fiorentina Lazio: diretta tv Sky o streaming DAZN?

Kessie sempre più leader del Milan: rinnovo e fascia da capitano?

L’estate di Maldini sarà di fuoco. Oltre a pensare come rafforzare una rosa che dovrà giocarsi dopo tanti anni la Champions League, deve pensare a blindare le pedine fondamentali del Milan. Dopo Ibra, che nonostante l’età ha la priorità, tocca ai più giovani. Ecco che diventa fondamentale il rinnovo di Kessie, per allontanare gli assalti dei top club europei. Il centrocampista della Costa d’Avorio ha dimostrato finora di essere un vero e proprio leader all’interno della squadra. Oltre alle prestazioni individuali, 11 goal e 5 assist in questa stagione al momento, la sua importanza la si vede anche nello spogliatoio. Chiamato dai compagni “Presidente”, Kessie fin dal suo arrivo al Milan ha dimostrato di essere un ragazzo umile, caratteristica fondamentale per un leader. L’esempio lo porta in campo, è il giocatore del Milan con più chilometri a partita, ma anche fuori, emblematica la decisione di lasciare la maglia numero 19 a Bonucci arrivato dopo di lui nell’estate del 2017. Questi comportamenti e il suo carisma passivo hanno portato addirittura uno come Ibrahimovic a designarlo come rigorista ufficiale della squadra. Le situazioni di Donnarumma, Romagnoli e Calhanoglu sono ancora in fase di stallo. Ecco che in caso di addio del portiere e del difensore italiano, la fascia di capitano potrebbe passare proprio al braccio di Kessie.

  •   
  •  
  •  
  •