Sconcerti dubbioso: “Allegri e Sarri non hanno club alla porta”

Pubblicato il autore: Emanuela Francini

Sconcerti
Sconcerti a Calciomercato.com ha commentato del futuro di due ex bianconeri: Allegri e Sarri. Il noto giornalista ha detto la sua sulla loro prossima destinazione.

Nonostante la vittoria contro il Napoli, Pirlo continua ad essere in bilico. Sembra ormai segnato il futuro del tecnico bianconero e sembra sempre più insistente l’ombra di Allegri. Certamente i vertici della dirigenza sapevano il rischio di puntare su uno inesperto come Andrea Pirlo, quindi non c’è da sorprendersi per i risultati discontinui. Ora c’è da chiedersi chi prenderà il suo posto, se ci sarà il ritorno di Allegri oppure qualche clamorosa scelta.

Sconcerti: “Incomprensibile Allegri non abbia una collocazione”

In un lungo editoriale su Calciomercato.com, Mario Sconcerti, noto giornalista, ha descritto quello che è il futuro di Allegri e Sarri. Lui è dubbioso sulle offerte per i due ex bianconeri: “Mi sta venendo il dubbio che Allegri, Sarri, Spalletti non abbiano alla fine tante squadre alla porta. Non penso a una mancanza di offerte, quelle saranno certamente molte. Penso alle offerte di squadre del tipo che interessano a loro. Il calcio è cambiato in questi due anni, sono cambiate le possibilità e le pretese tecniche. E’ incomprensibile che uno come Allegri non abbia ancora trovato una giusta collocazione dopo due stagioni fuori.

Sconcerti poi ha continuato, descrivendo la situazione delle altre squadre di A: “Di Spalletti si sono perse le tracce e anche per Sarri siamo forse al silenzio che introduce il traguardo, ma comunque al silenzio. Nel frattempo le grandi squadre si sono assestate. Il Milan è stato coperto da Pioli, Gasperini e Conte sono intoccabili; Fonseca è sempre sulla porta ma è l’unico che vince in Europa. Lotito non è presidente da questo tipo di allenatori e viceversa. E si dice che il Napoli punti a tecnici giovani come Dionisi o Italiano. Di posti liberi resta in teoria solo quello di Pirlo. Si può andare all’estero, ma i problemi sono simili. Forse stanno chiedendo troppo, pensano al vecchio calcio. Di sicuro è la prima volta che tecnici di questo livello hanno ancora la domanda del dove“.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Calciomercato Salernitana: doppio interesse per due giovani della Roma, l'ultimo è un nome a sorpresa