Milan Skriniar: “L’Inter è ancora la più forte, Conte una sorpresa”

Pubblicato il autore: Francesco Basso Segui


Con i raduni delle diverse squadre, la nuova stagione calcistica ha ormai avuto inizio. Con la nuova Serie A che partirà ormai tra meno di un mese, il 21 agosto, gli occhi di tutti saranno inevitabilmente puntati sull’Inter campione d’Italia, che inaugurerà il campionato con l’anticipo casalingo contro il Genoa. I nerazzurri hanno perso un allenatore del calibro di Antonio Conte, sostituito da Simone Inzaghi, ma per dare l’assalto al secondo scudetto consecutivo potranno contare su una rosa già consolidata con giocatori molto forti in ogni reparto. Tra questi, c’è sicuramente anche Milan Skriniar, che ha parlato della nuova stagione interista in una lunga intervista a La Gazzetta dello Sport.

Milan Skriniar: “Vogliamo ancora lo scudetto”

Milan Skriniar, all’Inter dall’estate del 2017, è stato tra gli assoluti protagonisti della trionfale cavalcata scudetto dei nerazzurri con Antonio Conte in panchina. Ora, nonostante l’addio del tecnico leccese, il difensore slovacco e l’Inter non hanno alcuna intenzione di cedere il titolo di campioni d’Italia. A confermarlo, in un’intervista a La Gazzetta dello Sport, è lo stesso Skriniar, che è partito ovviamente da alcune considerazioni sulla stagione scorsa e sulla partenza di Conte: “I campioni d’Italia siamo noi, adesso sono gli altri a doverci inseguire. La sensazione è bellissima, ce lo siamo davvero meritati. E vederci cucito addosso lo scudetto dà carica e fiducia per il futuro. Vogliamo il bis in campionato, anche se non sarà facile, e fare bene in Champions League. Dobbiamo puntare a vincere ogni partita per dimostrare di essere ancora i più forti“. Così invece sull’addio di Conte: “Mi ha sorpreso, con Conte eravamo diventati come una famiglia nello spogliatoio. Ma è andata così, il mister ha fatto la sua scelta e a tutti noi è venuto spontaneo dedicargli un saluto via social o via messaggio, per quello che abbiamo fatto insieme. Però adesso non dobbiamo pensare al passato ma a quello che dobbiamo fare per il futuro“.

Leggi anche:  Carlo Nicolini (Shakthar D.) a SuperNews: "Siamo in crescita, con l'Inter mi aspetto una bellissima partita. De Zerbi un top trainer"

Skriniar ha così parlato del nuovo tecnico Simone Inzaghi e dell’arrivo dal Milan di Calhanoglu: “Inzaghi sta dimostrando di essere un allenatore preparato e di livello. Con lui e il suo staff vogliamo toglierci grandi soddisfazioni. Calhanoglu? Non conta che arrivi dal Milan, siamo felici di averlo con noi perché tecnicamente è molto forte e sui calci piazzati è fenomenale“. Inevitabile infine un pensiero per Christian Eriksen: “L’ho visto in diretta tv e ho avuto tanta paura. Sono stato male finché non abbiamo avuto rassicurazioni tramite la chat della squadra. Chris è un ragazzo d’oro, è giovane ed è un campione, lo aspettiamo in campo. Ma la cosa più importante è che ora stia bene“.

 

  •   
  •  
  •  
  •