Serie A, Juventus: infortunio per Rabiot, i tempi di recupero

Pubblicato il autore: Alessio Giordano Segui

Serie A

Manca sempre meno all’inizio della prossima stagione di Serie A, valevole per l’annata 2021-2022. Tutti i club che ne fanno parte, si stanno accingendo in questi giorni a cercare di prepararla nel miglior modo possibile, nei rispettivi ritiri. Molte le squadre che hanno scelto come meta ideale, quella della montagna, altre che come la Juventus hanno optato per non spostarsi dalla propria base. Infatti, gli uomini di Massimiliano Allegri, si sono ritrovati a partire dalla metà di luglio, sino ad oggi, presso il centro sportivo della Continassa (TO).

Nella giornata di lunedì, i consueti allenamenti dei bianconeri si sono divisi tra J-Medical e Training Center, con il ritorno in gruppo peraltro degli ultimi nazionali. Chi impegnato agli Europei (Bonucci, Chiellini, Bernardeschi, Chiesa, Morata, ndr) e chi invece in Coppa America (Bentancur, Danilo, Cuadrado, ndr), ognuno di loro fatto sta che si è recato in quel di Torino per le classiche visite mediche di rito, in vista dell’imminente esordio in campionato del 22 di agosto contro l’Udinese.

Leggi anche:  Salernitana-Atalanta probabili formazioni: novità per i nerazzurri in attacco

Durante però la seduta mattutina, impiegata per lavorare su esercitazioni tecniche e principalmente sul possesso palla, un infortunio ha costretto Adrien Rabiot a sottoporsi poi il giorno seguente a degli accertamenti strumentali. Esami, che, come annunciato dalla dirigenza juventina, hanno riscontrato una lesione.

“Rabiot, a causa di un problema muscolare riferito al termine dell’allenamento di ieri, è stato sottoposto questa mattina presso il J-Medical ad esami diagnostici che hanno evidenziato una lesione di basso grado del muscolo retto femorale della coscia sinistra. Tra 10 giorni sarà sottoposto a nuovi esami per definire con precisione i tempi di recupero”.

Questo il comunicato ufficiale della Juventus, diramato nel pomeriggio di ieri. Un inconveniente che, in ogni caso, potrebbe costringere il giocatore francese ad uno stop di circa tre settimane, mettendo quindi a rischio la prima gara di Serie A ad Udine.

  •   
  •  
  •  
  •