Gasperini: “Siamo in vetta e cercheremo di starci”

Pubblicato il autore: Enzo Palo

gasperini

Dopo la vittoria per 2 a 1 contro il Sassuolo, l’Atalanta è momentaneamente da sola in testa al campionato. Gasperini gongola e fa sognare Bergamo. Il tecnico ai microfoni di SkySport ha dichiarato: “È una bella soddisfazione essere in testa al campionato. È una posizione importante dopo dieci partite che non sono pochissime. “La classifica dà entusiasmo a tutti e la squadra sta crescendo sul piano del gioco e della condizione. Ora siamo in vetta e cercheremo di starci il più a lungo possibile”.

L’Atalanta può vincere lo Scudetto?

In un’annata anomala con i Mondiali invernali che interromperanno il campionato, tutto può succedere. Secondo Giampiero Gasperini tutto dipenderà dalla crescita dei neroazzurri: “Il percorso di questa squadra è straordinario, nessuno avrebbe scommesso su di noi. Anche il risultato di stasera è straordinario, la squadra sta crescendo sul piano del gioco e sono soddisfatto di questo. Stasera c’erano in campo giovani che stanno migliorando in personalità. Quest’anno non sapevamo che campionato fare, se vincere o se fare i 40 punti. Quindi siamo partiti più bassi e più coperti approfittando delle ripartenze e delle palle lunghe. È troppo presto per sapere che campionato potremo fare. Non abbiamo sogni particolari. Noi faremo bene la nostra parte, poi dove arriveremo serviranno ancora diverse gare. Molto dipenderà dalla crescita che farà la squadra”

Leggi anche:  Buone notizie per il Napoli: Kvara torna in campo

Gasperini omaggia i suoi ‘allievi’

Il Mister della Dea ha parlato anche dei tecnici in Serie A allenati ai tempi del Genoa: “Bocchetti, Palladino, Juric Thiago Motta? È una bellissima soddisfazione. Auguro loro una grande carriera. Con alcuni ho vissuto tanti anni belli col Genoa. Al Genoa è stata un’annata straordinaria. Non siamo andati in Champions solo per lo scontro diretto. Sono passati 14 anni, ma giocavamo un gran calcio. La squadra ci teneva e loro se lo sono portati dietro come esperienza”.

  •   
  •  
  •  
  •