Quanto guadagna un arbitro di Serie A? Ecco i compensi del girone d’andata

Pubblicato il autore: MirkoMatteoni

Stipendi arbitri di Serie ANel mondo del calcio gli arbitri sono spesso protagonisti, loro malgrado, di polemiche che nemmeno la tanto richiesta tecnologia VAR è riuscita a placare. Un interrogativo che spesso i tifosi si pongono è quanto guadagna un arbitro di Serie A? A questa domanda ha dato una risposta Calcioefinanza.it, con un interessante articolo che svela i compensi dei fischietti nel girone d’andata.

Stipendi arbitri di Serie A

Il portale specializzato in questioni finanziarie legate al calcio ha rivelato il compenso degli arbitri italiani per ogni partita (Serie A, Serie B, Supercoppa) così riparito:

  1. Arbitro: 4.000€
  2. Assistente: 1.400€
  3. Quarto Uomo: 500€
  4. VAR: 1.700€
  5. AVAR: 800€

A questo si aggiungono gli introiti derivanti dalla cessione dei diritti d’immagine, con contratto annuale, che nella stagione in corso permettono ad un arbitro di incassare:

  • per il primo anno di attività: 20.000€ per il direttore di gara e 7.000€ per l’assistente
  • da 0 a 50 gara di Serie A: 30.000€ per l’arbitro e 10.000€ per l’assistente
  • oltre le 50 gara di Serie A: 60.000€ per l’arbitro e 20.000€ per l’assistente
  • per gli arbitri internazioni (ovvero della FIFA): 90.000€ per l’arbitro e 27.000€ per un assistente.
Leggi anche:  Vice presidente UEFA: "Il Napoli può vincere la Champions, gioca meglio del Real Madrid"

Guadagni stagione 2022/23

Andando nello specifico possiamo osservare gli arbitri italiani che hanno guadagnato di più in questo girone d’andata di Serie A. Il gradino più alto del podio è occupato da Rosario Abisso con ben 42.500€, seguito da Fabbri con 40.600€ e sul terzo gradino del podio Chiffi con 39.400€. Maria Sole Ferrieri Caputi, prima donna ad arbitrare in Serie A, con le sole designazioni nella massima serie ha incassato 6.000€.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: