Giro d’Italia – Nibali c’è, Ciccone scalpita, Bernal in rosa. Le pagelle

Pubblicato il autore: andrea terreni Segui


L’edizione numero 104 della corsa rosa si appresta a vivere la prima giornata di riposo, eccezionalmente di martedì, dopo nove tappe combattute che disegnano uno spettacolare Giro d’Italia. Nibali non ha mollato nonostante il polso fratturato, Ciccone scalpitante ha attacccato ogni volta che ha potuto e Bernal ha colto da campione la sua prima vittoria in un Grande Giro e la maglia rosa.

Giro d’Italia: le pagelle alla prima sosta. Nibali c’è, Ciccone scalpita.

BERNAL: voto 9 Sempre tra i primi, sempre attento e ben coadiuvato dai compagni, si prende la rosa sullo sterrato di Rocca di Cambio.  FURETTO
EVENEPOEL: voto 8,5 Non corre da un anno e non si vede. Va forte ovunque, a volte è un pò lasciato solo, avrebbe bisogno di una guida più esperta. BAMBINO
CICCONE: voto 8,5 In salita non si stacca, anzi, spesso è proprio lui a rompere gli indugi. Sta benissimo e la bici gli scappa da sola, deve gestirsi meglio. SFACCIATO
NIBALI: voto 7 Tiene duro con la sua bella placca nel polso, sbuffa, si scuote, soffre, ma è li. Nel vento d’Abruzzo ha scortato Ciccone fuori dai guai. INFINITO
SAGAN: voto 7,5 Non lo vedi mai e poi spunta ogni volta da chissà quale angolo della strada. Oggi era vestito di ciclamino e con una vittoria al collo. CAMALEONTE
YATES: voto 6 Minimo sindacale per restare in corsa. Magari si sveglia, mette il turbo e fa quello che avrebbe dovuto fare anni fa, la terza settimana. TIRCHIO
EWAN: voto 4 la media tra le due vittorie e la ciclamino indossata (voto 8) e il ritiro anticipato per dedicarsi ad altro. Il Giro si rispetta e si corre fino alla fine. INGRATO
LANDA: voto sv Quest’anno era la volta buona. Lo spagnolo volava in salita. Un banale incidente in una tappa di trasferimenti lo ha messo KO. Auguri di pronta guarigione. BERSAGLIO

Leggi anche:  Juventus, Cristiano Ronaldo non si sbilancia: "Quello che verrà, sarà per il meglio. Ora sono concentrato sull'Europeo"

Una prima parte di corsa veramente avvincente, vediamo cosa succederà nel proseguo del Giro d’Italia. Nibali c’è e Ciccone scalpita, lo spettacolo è garantito.

  •   
  •  
  •  
  •