Balotelli: “Un gol alla Macedonia magari lo facevo…”

Pubblicato il autore: Margot Grossi


Mario Balotelli ha parlato in esclusiva a Sky, confessando tutta la sua delusione: “Manco solo quando si perde… Fa male vedere l’Italia fuori dal Mondiale. Ho perso un’opportunità importante anche io. A mancini voglio bene, ha fatto un gran lavoro e si merita di continuare”. E sul ritorno in Serie A…

La sconfitta contro la Macedonia del Nord brucia ancora, e brucerà almeno fino al prossimo dicembre, come ha già spiegato Roberto Mancini. L’amarezza si è verificata non solo tra tifosi e calciatori che hanno mancato la Qualificazione al Mondiale in Qatar, ma anche per chi ha vestito la maglia azzurra: “La sconfitta dell’Italia ha fatto male a tutti. Anche io sono stato molto male. Non è solo la mancata convocazione contro la Macedonia. Col Mondiale a dicembre, la possibilità di tornare in Nazionale, c’era comunque. Non è che le porte erano chiuse: ho perso un’opportunità importante anche io. Fa davvero male vedere l’Italia fuori dal Mondiale”.

“La sconfitta non è dipesa dalla mia assenza, ma…”

Molti sostenitori azzurri hanno manifestato il malcontento sui social, in particolare su Twitter, lamentando l’assenza di uno come Mario Balotelli. Il calciatore si è espresso così in merito: “Io manco quando si perde. Prima della partita nessuno lo pensava, dopo è troppo facile dirlo. Con la Macedonia ci sono state tante occasioni e io sotto porta sono bravino. Però le partite così non le vinci mettendo dentro questo o quel giocatore. Non è che se c’era Mario vincevamo. Però c’erano buone possibilità per fare un gol…”. Con queste dichiarazioni, l’attaccante italiano ha mostrato umiltà, facendo capire a molti, che la colpa dell’Italia fuori dal Mondiale 2022 non è del singolo che non ha segnato, ma un po’ di  tutti.

Leggi anche:  Francesco Totti: "Sorpreso da questo Mondiale. Frappart Direttore di gara? Molto importante"

Parole sincere le sue, che trovano conferma anche nelle dichiarazioni del suo attuale allenatore, Vincenzo Montella: “C’è rimasto male tantissimo per la mancata convocazione, credeva di meritarla. Deve essere quello il suo obiettivo. Mario è un ragazzo genuino e sincero, il suo problema è che cambia spesso idea. Ma mi trovo bene, parlo tanto con lui. E’ uno dei 5 più grandi talenti che io abbia mai allenato”.

Il pensiero di Balotelli su Roberto Mancini

Nel mentre, si va verso il Mancini-bis. La punta ora in forza all’Adana Demirspor ha parlato del suo rapporto con quest’ultimo: “Non l’ho sentito, ma gli voglio comunque bene. Sono felicissimo che rimanga. Ha vinto un Europeo. Ci sta la delusione e la tristezza della gente, ma Roberto Mancini è l’allenatore che ha fatto vincere un Europeo. Ha fatto un grande lavoro e sono felice che continui sulla panchina azzurra”.

E quel sorriso che sa di Italia…

Balotelli ha raccontato la sua esperienza nel campionato turco: “Giocare in Turchia era proprio una bella sfida. Ne ho accettate tante nella mia vita e questa mi sta piacendo parecchio. In Turchia sono molto leali e attaccati alle squadre che tifano. Ti trattano in maniera fantastica. Montella? E’ bello essere allenato da lui. Da piccolo vedevo le sue partite e un ex attaccante può aiutarmi molto e darmi tanti consigli”. Infine, un commento sul campionato italiano e la voglia di tornarci, un giorno: “E’ bello vedere questo rush finale. Spero lottino tutte e tre fino alla fine, poi vinca il migliore. Tornare in Serie A? Si capisce dal sorriso…”.

  •   
  •  
  •  
  •