Milan-Inter, Gattuso con il dubbio Kalinic-Cutrone. E’ Suso l’uomo-derby per i rossoneri?

Pubblicato il autore: Antonio Guarini Segui

MILAN, ITALY - SEPTEMBER 17: Nikola Kalinic of AC Milan in action during the Serie A match between AC Milan and Udinese Calcio at Stadio Giuseppe Meazza on September 17, 2017 in Milan, Italy. (Photo by Claudio Villa/Getty Images)Milan-Inter, derby ad alta tensione. Un mese è cambiato tutto, o quasi. Il 3 marzo si attendeva una stracittadina che vedeva un Milan in grande salute ed un’Inter in grande difficoltà. I rossoneri avevano vinto in trasferta contro la Roma, mentre i nerazzurri avevano faticato tantissimo a piegare il fanalino di coda Benevento. Oggi siamo alla vigilia di un derby che vede valori molto cambiati. Il Milan viene dal pesante ko di Torino contro la Juventus, mentre l‘Inter ha passeggiato sul Verona. Una situazione simile a quella del match di Coppa Italia giocato il 27 dicembre. Allora gli uomini di Gattuso venivano da una sconfitta con l’Atalanta, mentre l’Inter aveva ancora sogni scudetto. I nerazzurri sono avanti di 8 punti rispetto ai rossoneri e quindi potrebbero anche accontentarsi di un pareggio per tenere a distanza di sicurezza Bonucci e compagni.

Il Milan, al contrario, può solo vincere. Per continuare a coltivare le residue speranze di arrivare in Champions League gli uomini di Gattuso hanno bisogno dei tre punti. Per farlo il tecnico rossonero sembra voglia affidarsi alla voglia di riscatto di Nikola Kalinic. Il centravanti croato non segna da quattro mesi, ultimo gol segnato il 3 dicembre contro il Benevento. Un tempo infinito per un  giocatore che doveva essere il fiore all’occhiello dell’attacco milanista. Gattuso lo ha sempre difeso, anche quando lo ha escluso per scelta tecnica prima del match con il Chievo. Milan-Inter potrebbe essere la grande chance per Kalinic. Forse anche l’ultima.

Milan-Inter, quanto sarà pesante l’assenza di Biglia?

Milan-Inter, Gattuso senza il suo metronomo. Nelle ultime settimane è diventato il padrone indiscusso del centrocampo rossonero. Lucas Biglia però non ci sarà nel derby. Un’assenza pesante, molto pesante. Basti vedere come sia calata d’intensità la mediana milanista dopo la sua uscita dal campo contro la Juventus. Sarà probabilmente Montolivo a giocare al suo posto, ma con caratteristiche diverse. Poche, pochissime le possibilità di rivedere Locatelli titolare. Gattuso lo preferisce come mezzala. Il tecnico rossonero potrebbe schierare il classe ’98 al posto di un Bonaventura apparso piuttosto appannato a Torino.

Milan-Inter, Suso ancora uomo derby? Non segna da due mesi, anche se nel frattempo ha continuate a dispensare preziosi assist. Suso è uno degli uomini più attesi al derby. Nella passata stagione firmò una spettacolare doppietta nella stracittadina d’andata. Al ritorno fornì l’assist dell’1-2 di Romagnoli e calciò il corner da cui scaturì il gol di Zapata. In questo campionato segnò il gol del momentaneo 1-1 e mandò Bonaventura. Nel derby di Coppa Italia fu suo il cross vincente per il graffio di Cutrone. Insomma Suso si esalta quando sente profumo di derby. Lo spagnolo è stato il vero valore aggiunto sia con Montella che con Gattuso. Le grandi d’Europa lo seguono. Per blindarlo non bastano i rinnovi di contratto, ma serve che il Milan cresca e partecipi alla Champions League. Tutto passa per il derby di domani. Vincere e continuare a sognare, oppure pensare a difendere il posto in Europa League dagli assalti dell‘Atalanta. Bivio rossonero, prendere la strada sbagliata sarebbe un peccato davvero mortale.

  •   
  •  
  •  
  •