Esonero Giampaolo, i nomi dei possibili sostituti

Pubblicato il autore: Davide Corradini Segui


Esonero Giampaolo, al tecnico potrebbe costare caro il pareggio a reti bianche ottenuto contro lo Spezia nella serata di ieri. Una partita che, a dire il vero, si era messa in discesa per i granata grazie all’ espulsione di Vignali dopo solo otto minuti di gioco.

La partita contro lo Spezia è stata l’ennesima prova incolore di questo campionato. Non a caso i ragazzi di mister Giampaolo ora si trovano al terzultimo posto in classifica con solo 13 punti fatti in 18 giornate: il trend negativo non è stato ancora invertito, e questo comporta tratti sempre più drammatici. Nelle ultime ore, subito dopo il triplice fischio finale, si sono susseguite voci su un imminente esonero Giampaolo: voci che poi sono state smentite dallo stesso presidente Cairo, che ha dato la sua fiducia al tecnico. Nonostante ciò la panchina resta traballante, sopratutto se non dovesse arrivare subito una prova d’orgoglio. Nei mesi scorsi, va ricordato, non erano mancate le contestazioni contro la società e, a questo punto, non è scontato che non possano tornare. Andiamo a vedere i possibili sostituti, in caso di esonero Giampaolo.


Esonero Giampaolo, i possibili sostituti

Semplici
L’ex allenatore della Spal era stato accostato al Torino già la scorsa estate. Attualmente il tecnico è senza squadra e in caso di accordo porterebbe tutta la sua disciplina e determinazione.

Mazzarri
Quello di Mazzarri sarebbe un ritorno suggestivo. Il tecnico toscano è stato l’ultimo a portare in alto il Toro, arrivando fino alle qualificazioni di Europa League. Lui conosce molto bene l’ambiente e saprebbe come tirare su il morale ad una squadra senz’anima.

Donadoni
L’ex giocatore del Milan manca da tempo su una panchina di Serie A. Il suo nome è uno di quelli che circola con più insistenza, vista l’esperienza maturata su piazze difficili sia in Serie A che nelle serie minori. Un tecnico abituato a lottare per non retrocedere grazie alla filosofia del lavoro e del sacrificio.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Il presidente Percassi su Atalanta-Real Madrid: "Partita rovinata dall'espulsione. Arbitraggio? Inaccettabile"